Home Moda curvy Coach Moda Copia le vip e scopri come vestirsi in gravidanza senza rinunciare alla...

Copia le vip e scopri come vestirsi in gravidanza senza rinunciare alla femminilità

CONDIVIDI
come vestirsi in gravidanza

Se il nuovo anno ti porterà in dono un bel bebè, la gioia dell’attesa ti accompagnerà per i prossimi nove mesi, ma starai iniziando anche a domandarti come vestirsi in gravidanza. Eh sì, perché il tuo corpo che cambia rappresenta il miracolo della natura, ma impone delle scelte di stile che si adeguino mese per mese al tuo pancione in crescita. La prima regola è: non rinunciare mai alla femminilità! Al bando tute informi e camicioni per nascondere le forme. La pancia è un bel vanto se sai come vestirsi in gravidanza. Inoltre, più che mai, devi stare attenta a non prendere troppo peso nei nove mesi che precedono il lieto evento. Seguire l’alimentazione giusta in gravidanza non è difficile se sai come farlo. Dovresti restare intorno alle 2.000-2.500 kcal al giorno e l’ideale sarebbe ingrassare soli 9 chili in 9 mesi, o al massimo 10-15 in alcune situazioni particolari.

Regole per vestirsi in gravidanza: come vestirsi in ogni trimestre

1Il primo trimestre come Chiara Ferragni.

foto instagram

Nei primi tre mesi, inizi a notare un leggero gonfiore addominale, che può rappresentare un bel problema per allacciare jeans e pantaloni che già prima erano super aderenti. Anche le magliette potrebbero iniziare ad andarti un po’ cortine e, se vuoi evitare l’effetto quindicenne con la pancia scoperta, forse devi metterle da parte. Durante il primo trimestre di gravidanza, puoi, però, ancora evitare di fare shopping. Ma devi sapere come frugare nel tuo armadio. Opta per un vestitino, un poncho o una camicia sblusata. Sostituisci jeans e pantaloni con leggings e gonne, meglio se elasticizzate. Oppure, copia il look di Chiara Ferragni che, a dire il vero, ha preso talmente poco peso che non sembra quasi incinta. La blogger, tra i vari outfit, ha scelto un maxi-maglione bianco su una pantalone di tuta in tinta.

2Dal quarto al sesto mese in stile Miranda Kerr

foto pinterest

Entrata nel secondo semestre, qualche spesa per il tuo outfit in gravidanza potresti iniziare a doverla affrontare. Puoi ancora indossare abitini corti con le calze o con i leggings, se non soffri di problemi di circolazione alle gambe. Altrimenti, evita l’ “effetto cotechino” ed opta per gonne ed abiti lunghi alla caviglia. Questo genere di look per donne incinte è perfetto sia di giorno con la scarpa bassa, sia in occasioni più formali se abbinato ad una calzatura con il tacco. Un altro trucco? Il vestito a portafoglio (o wrap dress)! Ne compri uno e, in base a quanto lo allarghi e lo stringi, lo adatti mese per mese alle tue forme esplosive. Se, invece, vuoi continuare ad indossare i pantaloni jeans, acquistane un paio stretch e con fascia contenitiva in vita. Ormai ne fanno di bellissimi! Ispirati, ad esempio, a quelli indossati dalla top model Miranda Kerr, che li abbina ad un top morbido con sopra una giacca leggermente più lunga.

3Gli ultimi tre mesi: la dolce attesa di Jessica Alba

foto pinterest

Entrata nel fatidico terzo ed ultimo trimestre, vestirsi col pancione diventa sempre più una sfida. Ti senti pesante, ti è difficile infilare i collant, allacciare le scarpe e ti vedi enorme. Ma non per questo devi deporre le armi e abbandonare lo stile dopo tanta fatica. È giunta l’ora di divertirti con la scelta dei veri e propri abiti premaman. Non si tratta di capi economicissimi, ma ne va del tuo buon umore. Gli ormoni negli ultimi mesi giocano brutti scherzi, fidati, e vedersi belle e ben vestite può aiutare. Perciò, via agli abiti stile impero dai colori chiari che ti renderanno radiosa, proprio come quello scelto dall’attrice Jessica Alba, in attesa del suo terzo figlio. Il tocco in più, in questa fase delicata, saranno gli accessori. Se è estate, scegli larghi e coloratissimi cappelli di paglia e bracciali in plastica. Se è inverno, gioca con le borse e con orecchini e collane. Cambiare ogni volta accessori, anche se ruoti solo due o tre abiti premaman alla settimana, ti darà la sensazione di essere ogni giorno diversa nel look…e quindi anche nell’umore. Un esempio da imitare è quello di

Come vestirsi in gravidanza…di sera: abiti eleganti per donne incinte

abiti eleganti per donne incinte
foto pinterest

Hai un matrimonio o una serata elegante e non devi rinunciare ad essere chic e stilosa solo perché hai il pancione. Beh, qui il top è la duchessa di Cambridge Kate Middelton che ha scelto, per ben due gravidanze di fila, di indossare durante una serata di gala un abito lungo nero di Diane Von Furstenberg. Il vestito risulta morbido nei punti più critici, così da non strizzare troppo le forme, ed è impreziosito da maniche in pizzo trasparenti, così da non rinunciare ad un look sobrio ma comunque sensuale. Se vuoi osare di più e la serata lo permette, fai come Rosie Huntington. L’angelo di Victoria’ Secret, nonostante il pancione, non ha rinunciato a scolli e spacchi vertiginosi ed ha sempre arricchito il suo look da tappeto rosso con gioielli che non passano di certo inosservati. Uno stratagemma per sembrare ancora più sexy è la biancheria “shaping” che contiene e modella le forme davanti…e dietro.

Cosa non indossare in gravidanza

cosa non indossare in gravidanza
foto pinterest

Sapere come vestirsi in gravidanza significa anche conoscere cosa evitare se sei incinta. Avrai capito che non devi rinunciare a piacere ed a piacerti. Quindi NO agli abiti a sacco, informi e dai toni cupi. Ciononostante, cerca di non esagerare con scollature, trasparenze e aderenze. Va bene che la femminilità e la sensualità non vanno messe da parte in gravidanza, ma il senso dell’opportunità e della decenza va sempre mantenuto alto. Mortificarti assolutamente no, ma, eccedendo nel senso opposto, puoi seriamente rischiare il ridicolo. Insomma, questa volta esempio da non seguire è quello di Kim Kardashian. Quanto ai materiali, scegli il lino, il puro cotone, la lana di qualità o la seta. Purtroppo, i tessuti sintetici non solo sono causa di allergie e si rischia che ne risenta anche il feto, ma resistono anche molto meno tempo alla sfida del sudore e possono causare cattivi odori. Soprattutto nell’intimo, non scegliere tessuti colorati e preferisci piuttosto il bianco.

Commenti
CONDIVIDI
Mi chiamo Elisabetta Cinotti e nella vita mi occupo di diritto societario e delle successioni. Per diletto, ho sempre scritto di tutto e mi interesso, in particolare, alla cura del corpo e all'alimentazione. Pratico yoga da anni e amo stare a contatto con la natura. Per Melarossa mi occupo soprattutto di ricerca e redazione di articoli.