Home Dieta PsicoDritte Psicologia corporea: senti il tuo corpo!

Psicologia corporea: senti il tuo corpo!

CONDIVIDI
prendere coscienza del tuo corpo con la psicologia corporea

La psicologia corporea è un’attività che può aiutarti a migliorare la tua quotidianità. Sentire il tuo corpo è essenziale per decidere di prendertene cura. Se non ne hai coscienza non riuscirai ad amarti e questo renderà sicuramente più difficile il tuo percorso di dimagrimento.

“Amarsi è tutto”: leggi la testimonianza di Rosaria che ha imparato ad amarsi ed è riuscita a dimagrire con la dieta Melarossa!

Ti odi per colpa dei chili di troppo? Sii consapevole che prima di iniziare una dieta è importante accettarti e amarti perché, senza autostima, dimagrire è un traguardo impossibile. Questo esercizio di psicologia corporea, chiamata anche body scan, può aiutarti.

Psicologia corporea, cos’è il body scan

Il body scan è una pratica presente in diverse culture e consiste nel passare in rassegna il tuo corpo prestando un’ “attenzione vigile”. L’obiettivo è quello di tornare in pieno contatto col corpo, connetterti con le tue sensazioni fisiche, per averne una comprensione più profonda.

L’esercizio è semplice e si può fare per intero, a casa, ma anche parzialmente, quando sei in ufficio. Farlo non è difficile, basta seguire un iter molto semplice.

Distenditi a terra o sul letto in modo che nessuna parte del tuo corpo sia tesa. Il principio è molto semplice: stai per iniziare un viaggio alla scoperta del tuo corpo senza cercare di cambiare nulla, fai tutto con benevolenza perché stai bene come sei.

Concentra l’attenzione su un piede iniziando dall’estremità: l’alluce, le ossa, i muscoli. Prenditi il tuo tempo e ascolta il tuo respiro. Risali verso la caviglia, esegui una rotazione da destra a sinistra e poi dall’altra parte, senti l’articolazione. Sali ancora verso il polpaccio, il ginocchio, la coscia, l’anca, prendendo gradualmente coscienza della tua anatomia. Infine senti tutta la tua gamba, dal piede all’anca.

psicologia corporea, gli esercizi per sentire il tuo corpo

Ripeti il viaggio con l’altra gamba: esplorala con molta calma, cercando di essere curiosa di queste estremità che non consideri quasi mai. In fondo, stai incontrando il tuo corpo!

Quando hai finito con le gambe, cerca di sentire il tuo bacino, il tuo sesso, i muscoli pelvici e la pancia. Ascolta con attenzione il tuo respiro. Sali verso il diaframma e la gabbia toracica, cercando di capire che cosa succede dentro di te quando respiri.
E’ il momento della schiena: senti ogni vertebra, muovendoti mentalmente dal bacino verso le scapole.

Scendi lungo un braccio: la parte alta, il gomito, l’avambraccio, la mano fino alle dita. Fermati per un istante e cerca di percepirlo nella sua interezza. Esegui lo stesso percorso con l’altro braccio.
Sofferma la tua attenzione sulla gola, la nuca, il cranio, la fronte, le sopracciglia, gli occhi, gli zigomi, il naso, la bocca, il mento e la mascella. Senti tutta la tua testa.

Percezione corporea: non smettere di ascoltare il tuo corpo

La parte finale dell’esercizio consiste nell’ascoltare le sensazioni che questo viaggio ti ha trasmesso. A mente vuota, cerca di sentire semplicemente il tuo corpo. Che succede? Com’è stato questo viaggio? Ti senti bene?
Questa sequenza è solo un esempio dei numerosi viaggi da fare per aiutarti a prendere coscienza del tuo corpo e anche a rilassarti. Come tutti gli esercizi mentali, vai alla ricerca del piacere e della creatività, sentiti libero di rimanere più a lungo su una zona del tuo corpo ma anche di tornarci.

Si tratta di un esercizio molto semplice ma fondamentale per farti incontrare il tuo corpo. Puoi eseguirlo anche in modo parziale, magari in ufficio, concentrandoti sulla tua mano, il tuo braccio, la tua schiena … E’ il tuo corpo... sentilo! Vivi quest’incontro magico per imparare ad amarlo!

Psicologia corporea:  meditazione guidata per rilassare tutto il corpo

Hai bisogno di un aiuto per provare l’esercizio del body scan? Ecco un video per guidarti nella meditazione e sentire il tuo corpo.

 

Commenti