Home Dieta PsicoDritte 8 dritte per non farsi sabotare la dieta da amici e parenti

8 dritte per non farsi sabotare la dieta da amici e parenti

CONDIVIDI
dritte per gestire bene la tua dieta quando sei a cena da amici o parenti

Dimagrire non è un impresa facile e tu, che hai cominciato la dieta Melarossa, lo sai bene. Ci vuole motivazione, costanza, capacità di adattamento a un nuovo stile di vita e un atteggiamento positivo che ti sostenga quando ti scoraggi per le difficoltà.

E tra le difficoltà ci sono anche le insidie che, seppur senza dolo, ti ritrovi ad affrontare a causa del comportamento di chi ti sta attorno: continui inviti a cena dagli amici, delizie fatte in casa dalla collega d’ufficio e tentazioni varie da parte dei tuoi famigliari.

Abbiamo fatto una lista delle situazioni sociali più comuni che mettono a rischio la tua volontà e determinazione quando sei a dieta: leggi i nostri consigli e saprai come non cascare in questo involontario sabotaggio da parte di amici e parenti!

1Mi piaci così come sei

Una frase che spesso viene detta affettuosamente, con l’intenzione di proteggerti da eventuali fallimenti nel caso in cui il tuo programma di dieta non avesse successo, ma che a volte può anche nascondere una latente gelosia.

Consiglio

Sii sincero con amici e parenti e spiega le motivazioni per cui vuoi dimagrire e anche le situazioni che ti mettono in difficoltà. Questo ti permetterà di trasformare amici e parenti in alleati: ti daranno tutto il supporto e l’incoraggiamento che ti serve per riuscire nel tuo programma di dimagrimento!

2Hanno aperto un nuovo ristorante…

In ogni gruppo c’è sempre quell’amico appassionato di enogastronomia, informato su tutti i nuovi locali dove bere e mangiare, che dovete assolutamente provare insieme, “perché questo non te lo puoi proprio perdere”. Una vera tortura!

Consiglio

Dire sempre di “no” non è la tecnica giusta per proteggersi da questo involontario sabotaggio, anzi potrebbe causare nuove e più decise insistenze, che alla fine potrebbero farti cedere in preda ai sensi di colpa.

Verifica il menù prima di accettare: ci sono ottime possibilità che includa anche dei piatti che vanno bene per la tua dieta. Se così non fosse suggeriscine un altro: di fronte alla tua disponibilità, vedrai che il tuo amico accetterà sicuramente il cambiamento senza sforzo.

3Il danno del “capotavolo”

Lasciare che sia qualcun altro a ordinare per tutto il tavolo è un danno certo per la tua linea: il capotavolo non può certo pensare alle personali esigenze di tutti, preso già com’è dal gestire tutta la tavolata. Poco ma sicuro, ti troverai nel piatto qualcosa di molto poco salutare.

Consiglio

In realtà si può non sgarrare a dieta anche andando a cena fuori. Ti bastano un po’ di attenzione, esercizio e autocontrollo per alzarti da tavola soddisfatto e non appesantito. Occupati personalmente di ordinare piatti ricchi di verdure e abbinale a proteine e carboidrati in quantità limitate.

4Ma cosa vuoi che sia un piccolo sgarro!

Ma cosa vuoi che faccia questo piccolo pezzo di torta? Frasi come queste, delle vere e proprie provocazioni a farvi mollare nei tuoi propositi, vengono spesso dette dalle persone perché ignorano che una dieta sana non vuol dire eccessivo rigore o un’alimentazione noiosa.

Certo, qualche rinuncia va fatta, ma una dieta equilibrata prevede anche qualche piccola gratificazione, magari un dolce light fatto in casa: solo tu sai quando sia giusto però!

Consiglio

Ogni persona è più portata a essere tollerante verso le decisioni alimentari altrui, se comprende la ragione per determinate scelte. Ecco perché conviene sempre spiegare gli obiettivi per cui stai lavorando e anche che sperimentare piatti salutari non è poi così deprimente come si può pensare.

5A volte meglio il bicchiere mezzo vuoto

Non lasciarti tentare da chi ti riempi il bicchiere di vino in continuazione: le calorie degli alcolici sono sempre pericolose (oltre che dannose per il fisico sotto molti punti di vista) ed è facilissimo ritrovarsi a fine giornata con un conto calorico esagerato se non si fa attenzione.

Consiglio

Argina l’amico con la tendenza a riempire sempre i bicchieri, spiegandogli in anticipo come bere troppo sia dannoso per la salute e per la linea. Se non capisce il messaggio e insiste con il versarti del vino, fai appello alla tua motivazione e lascialo mezzo pieno sul tavolo: neanche se ne accorgerà!

6La tentazione del buffet

Patatine, pizzette e cibi grassi sono sempre abbondanti in ogni buffet che si rispetti, ma certamente non sono la scelta migliore per chi sta tentando di dimagrire. Molto meglio sarebbero proteine e verdure, che grazie alle fibre favoriscono il senso di sazietà e ti assicurano tanti nutrienti importanti per il tuo benessere.

Consiglio

Se i padroni di casa non hanno previsto una selezione di alimenti più salutari, non ti rimane che organizzarti in autonomia: porta con te degli spuntini più sani da aggiungere al buffet, come ad esempio carote e finocchi, oppure un po’ di ottimo hummus preparato da te.

7I suggerimenti sbagliati

A volte i nostri amici tentano di aiutarci dandoci consigli su quello che dovremmo mangiare, ma molto spesso la loro idea di salutare è tutta sbagliata!

Consiglio

Dopo aver opportunamente ringraziato – in fondo ricordati che vogliono solo aiutarti – spiega nel dettaglio quello che prevede la tua dieta e anche gli alimenti che stai cercando di limitare per perdere peso. Vedrai che la prossima volta i tuoi amici saranno preparati e non ti offriranno più dei cibi non adatti al tuo stile alimentare.

8Attentati all’autostima

Non tutti i nostri amici sono pieni di buone intenzioni e pronti a sorreggerci nel percorso di dimagrimento. Potrebbe essercene qualcuno che ti prende in giro, ricordando magari i tuoi precedenti tentativi falliti. Questo non farà che accrescere il tuo timore di non riuscire, minando la tua autostima.

Consiglio

Fai capire chiaramente a tutti coloro che ti circondano, quanto tu sia serio e convinto di quello che stai facendo e di come, nonostante le difficoltà già incontrate, questa volta tu sia intenzionato ad avere successo.

Se non smette di attaccarti neanche così, non ti rimane che una cosa: digli di stare zitto e di cercarsi qualcun altro da prendere in giro. Un atteggiamento da vincente, che metterà ko tutti i possibili sabotatori della tua forma fisica!

Commenti
CONDIVIDI
Ho cominciato la mia vita professionale come giornalista e sono iscritta all’Ordine dal 1995 come Pubblicista. Dopo diversi anni di esperienza nel settore della comunicazione (sia nell’organizzazione di eventi, sia come ufficio stampa), ho ripreso da qualche anno l'attività di giornalista e lavoro nella redazione di Melarossa, curando in particolare articoli su dieta, nutrizione e psicologia. Vista la mia innata curiosità verso gli esseri umani e le loro possibilità di sviluppo e miglioramento, ho scelto di diventare Life Coach Umanista e lavoro con persone che vogliono allenarsi a raggiungere obiettivi in linea con la loro natura.