Home Senza categoria A

A

CONDIVIDI

Acido pantotenico
L’acido pantotenico è una vitamina idrosolubile del gruppo B. Data la sua elevata diffusione in natura, gli stati di carenza sono assai rari. Nell’uomo, questi stati di carenza sono in rapporto con una grave denutrizione e non permettono quindi di delineare un profilo clinico netto

Acqua
L’acqua è, quantitativamente, il componente predominante dell’organismo umano: rappresenta circa il 60% del peso corporeo di un individuo adulto. Tale percentuale è maggiore nell’infanzia (77% alla nascita) e diminuisce progressivamente con l’età. Il metabolismo dell’acqua è strettamente legato a quello del sodio. L’acqua è essenziale per il mantenimento della vita in quanto è il solvente delle reazioni metaboliche, regola il volume cellulare e la temperatura corporea, permette il trasporto dei nutrienti e l’eliminazione delle scorie. L’acqua utilizzata come bevanda favorisce i processi digestivi, è fonte di sali minerali e svolge un ruolo importante come diluente delle sostanze ingerite. Oltre all’acqua introdotta con gli alimenti (500-700 ml/giorno) e con le bevande (800-1500 ml/giorno) vi è l’apporto dell’acqua metabolica (350 ml/giorno) prodotta dalla respirazione cellulare (0.39, 0.56 e 1.07 grammi di acqua rispettivamente dall’ossidazione di 1 grammo di proteina, di amido e di grasso)

Aminoacidi
Gli aminoacidi svolgono la loro funzione fondamentale come componenti della molecola proteica e sono precursori di altre molecole con importanti funzioni biologiche. In natura esistono centinaia di aminoacidi, e continuamente ne vengono messi in evidenza di nuovi, però  solamente 20 sono coinvolti nella sintesi proteica. Tra questi, anche se a livello cellulare devono essere contemporaneamente presenti tutti, solo nove devono essere introdotti con gli alimenti. L’organismo non è infatti in grado di sintetizzarli. Questi nove aminoacidi (valina, isoleucina, leucina, lisina, metionina, fenilalanina, treonina, triptofano e istidina) sono definiti aminoacidi essenziali. Sono considerati semi-essenziali cisteina e tirosina che sono in grado di far “risparmiare” rispettivamente metionina e fenilalanina

Anemia
Diminuzione del numero di globuli rossi nel sangue o dell’emoglobina in essi presente, limitando conseguentemente la capacità di trasporto dell’ossigeno nei tessuti

Antiossidante
Sostanza che protegge le pareti delle cellule e altre strutture dall’ossidazione (provocata dai radicali liberi o ossidanti) per combattere l’invecchiamento cellulare e le malattie cardiovascolari. Le principali sostanze antiossidanti presenti negli alimenti sono: le vitamine E (tocoferoli), A (retinole e carotenoidi), C (acido ascorbico) e i polifenoli

Astenia
Diminuzione della forza nell’organismo, senso di debolezza e indifferenza

Commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteTentazioni? Mi basta la fantasia!
Articolo successivoB