CONDIVIDI

Ingredienti per 4 persone:

Per le tagliatelle:

Per gli ingredienti e la preparazione, guarda la ricetta di Melarossa. Ricorda la proporzione di 100gr di farina per uovo.

Le tagliatelle hanno uno spessore di circa 2,5 cm. Lascia riposare le tagliatelle perché perdano l’umidità.

Prima che siano completamente secche, crea dei nidi con una decina di tagliatelle per ogni porzione. Ricorda che puoi prepararle in anticipo e congelarle.

Per i pomodori confit:

  • ½ kg di pomodori ciliegini
  • 1 pizzico di zucchero di canna
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva

Preparazione:  5 minuti + 40 minuti di cottura in forno

Lava ed asciuga i pomodorini.

Tagliali metà e disponili su una teglia da forno con della carta-forno. Cospargi di olio, sale e zucchero di canna. Inforna per 40 minuti a 160 gradi.

I pomodori non dovranno risultare troppo asciutti per aderire alle pareti degli stampini e perché più adatti alla nostra preparazione.

Lasciali poi stemperare a temperatura ambiente.

Per il ragù di baccalà:

  • 350 gr di baccalà già ammollato
  • ¼ cipolla rossa
  • 1 costa di sedano
  • 1 carota
  • 1 spicchio di aglio
  • 2 cucchiai abbondanti di olio extravergine di oliva
  • ½ bicchiere di vino bianco
  • Prezzemolo fresco tritato ½ cucchiaio

Preparazione: 40 minuti

Pela la carota e lavala con la costa del sedano. Aggiungi la cipolla e trita il tutto nel mixer.

Pela l’aglio lasciandolo intero. In una padella fai scaldare i 2 cucchiai di olio, aggiungi l’aglio e lascialo insaporire. Toglilo ed aggiungi il trito di carota, sedano e cipolla.

Abbassa al minimo la fiamma e fai stufare lentamente per circa 10/15 minuti mescolando spesso e facendo attenzione che il trito non si bruci.

Nel frattempo metti l’acqua per le tagliatelle sul fuoco, porta a bollire, sala e aggiungi un filo di olio per evitare che le tagliatelle si attacchino al fondo della pentola.

Togli la pelle al baccalà e riducilo a piccoli cubetti. Aggiungilo al trito e fai insaporire per 5 minuti. Sfuma il tutto con il vino, fai cuocere per altri 5 minuti e spegni la fiamma.

Assaggia e aggiusta, se necessario, di sale. Normalmente non ce ne sarà bisogno, perché il baccalà è conservato sotto sale e, anche se ammollato, non perde completamente la sapidità.

Cala 1 nido di tagliatelle a porzione e gira. Il nido si deve dissolvere, ma le tagliatelle non devono rompersi. Nel frattempo metti lo stampino al centro del piatto di servizio e rivestine le pareti con i pomodori confit. Se non hai gli stampini, aggiungi i pomodori al ragù.

Dopo 5 minuti la pasta sarà pronta. Riporta la pentola del baccalà sul fuoco, scola grossolanamente le tagliatelle ed aggiungile al ragù. Salta e lascia insaporire per 3 minuti, quindi, con l’aiuto di una forchetta da una parte ed un cucchiaio dall’altra, prendi un bel po’ di tagliatelle, annidale, mettile all’interno della parete di pomodoro e cospargi con il prezzemolo tritato finemente. Togli lo stampo e servi subito.

Commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteFiletto di maiale tiepido, mela, papaya e cavolo cappuccio
Articolo successivoIl peso, un chiodo fisso
Dottoressa in editoria e giornalismo, collaboro con Melarossa occupandomi della rubrica di moda curvy, con una posta dedicata, della rubrica di bellezza, di quella dei testimonial e della pagina Instagram di Melarossa. Scrivo articoli anche per altre sezioni del sito, insomma scrivo, scrivo e adoro farlo. Mi piace uscire, viaggiare, fare shopping, leggere, bere e mangiar bene, insomma tutto ciò che ruota intorno allo star bene con se stessi e con gli altri.