CONDIVIDI

Sei abituata a usare il cetriolo come contorno, ma se invece provassi a prepararci un primo piatto? Con un po’ di fantasia puoi infatti tagliarlo alla julienne e dargli l’aspetto delle tagliatelle, per ottenere una finta ‘pasta’ di cetrioli.

Le tagliatelle di cetriolo sono un piatto originale, depurativo e freschissimo, e anche veloce da preparare perché non richiede cottura: solo il tempo di tagliare il cetriolo e gli ingredienti di contorno, come i pomodorini rossi. E poi olive e basilico fresco, per arricchire di aroma e sapore il cetriolo, che altrimenti rischia di rimanere un po’ banale. Le tagliatelle di cetriolo si mangiano fredde e sono indicate anche di sera, quando la pasta si dovrebbe evitare: un dolce inganno per gli occhi, un piacere per il palato e un aiuto per la linea.

Valori nutrizionali del cetriolo

La finta pasta di cetriolo è adatta anche per le diete più rigide, grazie alle virtù depurative di questo vegetale, che è composto quasi del tutto da acqua e per il resto da sali minerali che favoriscono la diuresi. Il cetrioli sono anche digestivi e vanno bene sia per il pranzo che per la cena, proprio perché leggeri e facilmente digeribili, senza rischio di appesantire anche se conditi in modo più ricco o abbinati a un primo o secondo piatto più pesanti.

Calorie totali: 297 Kcal / Calorie a persona: 148,5 Kcal

Ingredienti per due persone:

  • 4 cetrioli medi
  • 150 g di pomodorini (circa 600 g)
  • 30 g di olive verdi
  • 1 cucchiaio di olio
  • foglie di basilico fresco
  • sale

Preparazione:

Lava accuratamente i cetrioli, sbucciali e poi tagliali a listarelle sottili con un pelapatate, poi taglia a metà ogni striscia in modo da ottenere delle “tagliatelle”di cetriolo.

Frulla l’olio assieme al basilico, in modo da ottenere una salsa omogenea e infine aggiungi poco sale mescolando.

Taglia i pomodorini.

Condisci le “tagliatelle” di cetriolo con i pomodorini e l’olio al basilico e servi il piatto guarnendolo con olive e foglie di basilico fresche.

Commenti