Home Ricette Light Ricette per Categoria Smoothie contro il meteorismo

Smoothie contro il meteorismo

CONDIVIDI
prova lo smoothie contro il meteorismo di melarossa

Lo smoothie contro il meteorismo è un aiuto importante se soffri di intestino pigro e/o gonfiore addominale. Contiene infatti tante fibre grazie alla scelta della frutta 'giusta' e protegge l'apparato digerente evitando problemi e difficoltà digestive.

Uno smoothie perfetto da bere un’ora prima dei pasti per prevenire il gonfiore, oppure nel pomeriggio o di mattina, come spuntino salutare. Berlo nel pomeriggio, magari dopo un pasto abbondante o squilibrato a pranzo, significa aiutare l'intestino e arrivare meglio alla cena.

Gli ingredienti dello smoothie contro il meteorismo sono i finocchi, il kiwi e il radicchio rosso. Tutti accomunati dalla capacità di favorire la digestione, di sgonfiare la pancia e di eliminare i liquidi. Una vera ancora di salvezza se soffri di meteorismo, un disturbo molto fastidioso, e non solo dal punto di vista estetico. Può infatti colpire chiunque, anche la persona più magra, e se un semplice smoothie può aiutarci perché non provarlo?

La parola al nutrizionista

Il finocchio è un digestivo naturale, favorisce l’eliminazione dell’aria, ed ha anche un effetto diuretico.

Il kiwi grazie alle fibre in esso contenute, è un lassativo che regola la funzionalità intestinale.

E il radicchio rosso, con il suo sapore amarognolo, secondo studi recenti avrebbe il potere di renderci più longevi: e per nostra fortuna ha la capacità di allungare la vita… e non il punto vita!

Ingredienti:

  • 2 finocchi (sia la parte verde che le fronde)
  • 2 kiwi
  • 1 radicchio rosso
    (da centrifugare in ordine)

Preparazione

Pulisci i finocchi eliminando la parte esterna e tagliali grossolanamente. Sbuccia il kiwi e taglialo a fette. Pulisci anche il radicchio e spezzettalo.

A questo punto inizia a centrifugare i finocchi, poi aggiungi i kiwi e per ultimo il radicchio. Quando ottieni un composto denso e compatto, tienilo per almeno 15 minuti in frigorifero prima di berlo. Fresco è infatti più gradevole, anche se non ami il sapore delle verdure.

Commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteFocaccine alle carote
Articolo successivoOspiti vegetariani a cena? Ecco le idee per non sbagliare
Sono una giornalista specializzata in produzione di contenuti sui media digitali e tradizionali, content e social media marketing. All'interno di Melarossa mi occupo soprattutto di pianificazione editoriale e coordinamento redazionale.