CONDIVIDI

Ingredienti per 4 persone:

  • 600 gr. di salmone
  • 3 cucchiai di farina di pistacchi
  • 2 cucchiai di semi di papavero
  • 4 topinambur (c.a. ½ kg)
  • 2 spicchi d’aglio
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • Sale q.b

Preparazione: 45 minuti

Gratta una fetta di pane raffermo e tieni le briciole da parte.
Pela i topinambur e mettili a bagno in acqua fredda. Tagliali a rondelle e falli tostare in una padella con dell’olio ed uno spicchio d’aglio.

Dopo circa 10 minuti, cospargi con le briciole di pan grattato. Salta ancora 5 minuti, trasferiscili su una pirofila con della carta forno e inforna a 180 gradi.

Taglia il trancio di salmone in 4. Scalda 2 cucchiai di olio in una tegame con l’altro spicchio d’aglio battuto e lasciato in camicia ed aggiungi il salmone con la pelle rivolta verso il basso. Fai dorare bene e sfuma con il vino.

Quando il vino è sfumato, trasferisci i tranci sulla pirofila e continua a cuocere in forno a 180 gradi per circa 30 minuti (riduci la cottura di 10 minuti se il trancio di salmone non fosse troppo alto).

Nel frattempo in un piatto mescola i 3 cucchiai di farina di pistacchio con i semi di papavero. Quando il salmone sarà cotto, e prima di servirlo, passa i tre lati senza pelle dei tranci su questa miscela, facendola ben aderire. Servi con il topinambur.

Commenti
CONDIVIDI
Articolo precedentePollo alle mandorle con crudaiola di verdure amare
Articolo successivoCrostata di noci con zabaione al passito
Dottoressa in editoria e giornalismo, collaboro con Melarossa occupandomi della rubrica di moda curvy, con una posta dedicata, della rubrica di bellezza, di quella dei testimonial e della pagina Instagram di Melarossa. Scrivo articoli anche per altre sezioni del sito, insomma scrivo, scrivo e adoro farlo. Mi piace uscire, viaggiare, fare shopping, leggere, bere e mangiar bene, insomma tutto ciò che ruota intorno allo star bene con se stessi e con gli altri.