CONDIVIDI

Il risotto ai funghi è un classica ricetta autunnale, saporita e aromatica. Un piatto perfetto per chi ama i funghi, viene bene con tutte le sue varietà, offrendo ogni volta un sapore diverso: intenso con i porcini, delicato con gli champignon.

E’ un primo piatto completo dal punto di vista nutrizionale, grazie ai carboidrati del riso, i sali minerali, le vitamine dei funghi, e il calcio del parmigiano. Il risotto ai funghi è ideale per i vegetariani, va d’accordo anche con la dieta perché ipocalorico e leggero.

Risotto ai funghi: proprietà nutrizionali

Una delle più importanti e note proprietà del riso è la sua digeribilità: i suoi nutrienti vengono infatti assorbiti con molta facilità a livello intestinale. La sua componente glucidica  ha anche la proprietà di regolare la flora intestinale: non a caso il riso in bianco viene utilizzato come coadiuvante nella terapia dei disturbi gastrointestinali. Nel riso è presente la lisina, un aminoacido essenziale, acidi grassi essenziali, oltre a proteine di buona qualità. Contiene molto potassio e poco sodio, quindi il riso è un alimento indicato per chi soffre di pressione arteriosa. Il riso è privo di glutine e quindi indicato per i soggetti celiaci o intellorenati a questa sostanza. 100 grammi di riso apportano 332 calorie.

L’elevato contenuto di acqua dei funghi li rende diuretici e depurativi, con beneficio per la linea e contro la ritenzione idrica. Sono un’ottima fonte di minerali, in particolare fosforo, potassio, selenio e magnesio. 100 grammi di funghi apportano circa 25 calorie.

Il parmigiano è un formaggio a pasta dura e a lunga stagionatura. Contiene solo il 30% di acqua e ben il 70% di sostanze nutritive: per questo motivo è un formaggio ricchissimo di proteine, vitamine e minerali. Il parmigiano stagionato oltre i 36 mesi è anche privo di lattosio.  Una porzione da 50 grammi di parmigiano apporta il 72% del fabbisogno giornaliero di calcio oltre ad essere una fonte importante di fosforo e magnesio.  Importante anche l’apporto di vitamine, soprattutto A, B1, B2, B6, B12, PP, acido pantotenico, colina, e biotina, o vitamina H, essenziale per la sintesi degli acidi grassi. 100 grammi di parmigiano forniscono 374 calorie.

Puoi usare come variante il riso integrale, per assumere una maggiore quantità di fibre.

Il risotto ai funghi va mangiato appena fatto, ben caldo e mantecato per farlo insaporire al meglio.

Una ricetta di Antonella del sito Fotogrammi di zucchero

Scopri come preparare il risotto ai funghi

Calorie totali: 1600 Kcal / Calorie a porzione: 400 kcal

Ingredienti per 4 persone:

  • 280 g di riso Carnaroli
  • 350 g di funghi champignon
  • 1 spicchio d’aglio
  • ½ cipolla
  • 1 litro di brodo vegetale
  • 100 g di vino bianco
  • 2 cucchiai di olio evo
  • 40 g di parmigiano
  • prezzemolo
  • sale
  • pepe

Preparazione del risotto ai funghi

ingredienti risotto ai funghi

Pulisci i funghi, elimina la parte terrosa dal gambo, poi sciacquali delicatamente sotto l’acqua corrente fredda e tagliali a fette.

ingredienti risotto ai funghi

Trita finemente la cipolla. In una padella scalda un cucchiaio di olio evo con uno spicchio d’aglio precedentemente tritato, aggiungi i funghi, prezzemolo tritato, un pizzico di pepe e sale.

 ingredienti risotto ai funghi

Lascia cuocere per qualche minuto, fino a quando l’acqua di cottura dei funghi sarà evaporata.

ingredienti risotto ai funghi

Lascia imbiondire la cipolla tritata con il restante cucchiaio di olio in una casseruola o in una padella dai bordi alti, aggiungi il riso e lascialo tostare per un paio di minuti, mescolando di continuo, poi sfuma con il vino bianco. Quando il vino sarà completamente evaporato, aggiungi qualche mestolo di brodo vegetale e lascia cuocere, mescolando di tanto in tanto e aggiungendo altro brodo vegetale quando necessario.

ingredienti risotto ai funghi

Cinque minuti prima della fine della cottura del riso (in media ci vogliono circa 16 minuti) aggiungi i funghi e prosegui la cottura. A cottura ultimata spegni il fuoco, aggiungi al risotto ai funghi il parmigiano grattugiato e manteca. Servi subito.

Commenti
CONDIVIDI
Giornalista esperta nella produzione di contenuti per media cartacei e digitali. Su Melarossa scrivo per le sezioni Dieta, Nutrizione e Ricette.