Home Ricette Light Ricette per Categoria I bastoncini di pesce per i bambini

I bastoncini di pesce per i bambini

CONDIVIDI
ricetta bastoncini di pesce per i bambini

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 uovo sbattuto (80 cal)
  • 85 gr di pane grattugiato (300 cal)
  • succo di 1 limone e la buccia grattugiata (20 cal)
  • 1 cucchiaino di origano
  • 1 cucchiaio di olio EVO (90 cal)
  • 400 gr di filetto di pesce bianco (merluzzo 332 kcal, platessa 300 kcal, o anche salmone 680 kcal) spinato e senza pelle tagliato in 12 strisce
  • 4 cucchiai di maionese bio (anche quella senza uova…molto buona e leggera) (55 calorie per cucchiaio, cal totali: 220)
  • sale

ingredienti

Calorie totali dei bastoncini di merluzzo: 822 (1042 se aggiungi anche la maionese)

Calorie totali dei bastoncini di platessa: 790 (1010 se aggiungi anche la maionese)

Calorie totali dei bastoncini di salmone: 1170 (1390 se aggiungi anche la maionese)

Preparazione:

Preriscalda il forno a 180°. Sbatti un uovo in un piatto profondo. Disponi il pane grattugiato su un tagliere, aggiungendo un po' di buccia grattugiata di limone, origano e sale.

Sbattere uovo. I bastoncini di pesce per i bambini

Spennella una teglia con metà dell’olio. Immergi il pesce nell’uovo e poi impanalo con il pane. Ripeti l'operazione con tutte le strisce di filetto.

Impanare. I bastoncini di pesce per i bambini

Metti i bastoncini sulla teglia e cuoci in forno per 20 minuti o finché non saranno dorati e croccanti. Mescola intanto la maionese al succo di limone.

Teglia. I bastoncini di pesce per i bambini

Servi i bastoncini con un’insalata e condisci con un cucchiaio di salsetta.

La parola al nutrizionista:

Del pesce si dice sempre che fa bene al cervello perché contiene tanto fosforo, in realtà non è quello il motivo ma sono gli Omega-3, cioè degli acidi grassi di cui è ricchissimo e che non solo ci aiutano ad abbassare il colesterolo e i trigliceridi nel sangue ma proteggono anche le fibre nervose e, in questo modo, fanno sì che la memoria funzioni meglio. Quindi, anche a scuola, è più facile imparare e studiare se mangiamo il pesce.

Luca Piretta - nutrizionista SISA (Società Italiana di Scienza dell'Alimentazione)

Foto: Adriana Abbrescia

Commenti