CONDIVIDI

Un primo piatto gustoso, con poco sodio e tanta acqua, per combattere la ritenzione idrica

 

Ingredienti

Nella tua dieta personalizzata di Melarossa troverai le quantità degli ingredienti su misura per te.
Se non sei a dieta ma vuoi comunque mangiare sano, ecco le quantità medie per 4 persone:

  • gr. 350 di pasta
  • 3 cucchiai di olio
  • 2 melanzane
  • 4 pomodori
  • gr. 200 di funghi
  • 1 spicchio di aglio
  • sale qb
  • basilico qb
  • 4 cucchiaini di parmigiano qb
  • pepe qb

Preparazione

Metti sul fuoco in una casseruola abbondante acqua per la cottura della pasta.

Lava e taglia le melanzane a dadini e affetta i funghi.

In un tegame, metti dell’olio e uno spicchio di aglio.

Una volta che l’aglio sarà rosolato, aggiungi le melanzane e i funghi, cuoci per 15/20 minuti.

In seguito aggiungi i pomodori tagliati a cubetti e lascia cuocere.

Nel frattempo, quando l’acqua bolle, butta la pasta.

Scola la pasta al dente, condiscila con il sugo, qualche foglia di basilico e, se desideri parmigiano e pepe.

Manteca e servi.

Il nutrizionista consiglia

Le melanzane sono una verdura molto ricca di acqua – addirittura  il 92%   -, con un basso contenuto di sodio e un alto contenuto di fibra: questo le rende una verdura molto utile a chi soffre di ritenzione idrica. Attenzione però, perchè le melanzane, per la loro composizione, tendono ad assorbire facilmente i grassi quindi una cottura alla griglia è da preferire per evitare di trasformare una verdura poco calorica in una molto calorica.

Il pomodoro ha dei pregi nutrizionali che non sono rappresentati dai classici nutrienti, grassi, proteine e zuccheri ma da altri nutrienti, chiamati carotenoidi, in particolare uno – il licopene – che ha una funzione molto importante nel prevenire le malattie cardiovascolari e tumorali e che non si perde nella cottura, pertanto è presente anche nella salsa di pomodoro.

Luca Piretta, SISA – Società Italiana di Scienza dell'Alimentazione

Commenti