CONDIVIDI

Voglia di dolce mentre sei a dieta? Scegliendo un dessert con poche calorie, grassi e zuccheri, puoi concederti tranquillamente il tuo dolce rinfrescante mentre segui la dieta Melarossa.
Il budino al limone o gelo, come dir si voglia, è una ricetta della tradizione siciliana, è rinfrescante e ha appena 100 calorie, perfetto come fine pasto o per uno spuntino pomeridiano.

Proprietà nutrizionali del budino al limone

Il limone ha molte proprietà benefiche per il nostro organismo: rafforza il sistema immunitario, favorisce la digestione è idratante e diuretico.  Lo yogurt greco con cui puoi accompagnare questo dessert al limone è una piccola fonte di proteine che rende questo dolce al cucchiaio nutriente e adatto ad essere consumato anche come merenda pomeridiana.

Da un’idea del blog “La via delle spezie”

Calorie totali: 507 Kcal / Calorie a porzione: 101 Kcal

Ingredienti per 5 persone:

  • 90 g di zucchero
  • 500 ml di acqua minerale naturale
  • 40 g di fecola
  • la scorza grattugiata di tre limoni bio
  • il succo filtrato di 3 limoni

Per decorare:

  • foglioline di menta;
  • yogurt greco (facoltativo)

Preparazione:

Il giorno prima: lava bene i limoni, grattugia la scorza e trasferiscila in una ciotola, versa sopra le scorze 500 ml di acqua, mescola, copri e lascia in infusione per 12 ore in frigo.

Il giorno dopo, spremi il succo dei 3 limoni e filtra.

In una pentola versa lo zucchero e la fecola, stempera con l’acqua profumata al limone precedentemente filtrata, mescola bene con una frusta, porta lentamente ad ebollizione girando di continuo.

Al primo bollore aggiungi il succo di limone e prosegui la cottura per altri 5 minuti, fino ad ottenere una consistenza cremosa.

Versa la crema negli stampini di alluminio usa e getta, lasciali a temperatura ambiente finché non sono completamenti freddi, poi riponi in frigo per almeno 6 ore.

Sforma il tuo budino o gelo al limone e decora con un cucchiaio di yogurt greco, una fettina di limone e foglie di menta, oppure con una salsa ai frutti di bosco.

Commenti