CONDIVIDI

La pasta alla crudaiola prende il nome dal sugo che non richiede cottura. Puoi infatti servirla calda o fredda secondo i tuoi gusti, ma in ogni caso il sugo non deve essere cotto.

Per la crudaiola si usano infatti soltanto i pomodorini ciliegino, la rucola e la ricotta, che appunto sono utilizzabili crudi, per un risultato appetitoso. E light, adatto per la dieta e per mantenersi leggeri.

Perfetta per l'estate ma gustosa in tutte le stagioni, la crudaiola è anche un piatto salva-cena, da preparare se rientri tardi dal lavoro o se ti arrivano ospiti all'ultimo momento.

Un primo piatto buono e 'unico', perché contiene sia carboidrati che proteine, ma comunque light, dato che la ricotta contiene pochi grassi ed è gustosa e saziante. I pomodori, dal canto loro, nutrono e depurano allo stesso tempo, aiutandoti a sentirti leggera e a rendere il piatto sfizioso.

La pasta con il sugo alla crudaiola è una ricetta pugliese, tipica in particolare della zona di Bari. Preparala con i pomodori ciliegino, scegliendoli piccoli e succosi per rendere il piatto saporito. E scegli la ricotta dura, il tipo che si presta meglio a condire la pasta, per consistenza e sapore. Una generosa spolverata di ricotta sopra la pasta renderà la tua crudaiola appetitosa e irresistibile. Una delizia per il palato da gustare a pranzo, a cena o a lavoro.

Ingredienti:

  • pennette
  • pomodorini ciliegino
  • rucola
  • ricotta dura
  • olio EVO
  • sale

Preparazione:

Lava i pomodori e tagliali a striscioline il più possibile sottili. Mettili in una ciotola e condisci con un pizzico di sale e l'olio. Gratta un po' di ricotta e aggiungila, senza mescolare. Copri con la pellicola trasparente e fai riposare in frigorifero per 2 ore.

Fai bollire la pasta in acqua salata e nel frattempo spezzetta la rucola con le mani.

Scola bene la pasta e mettila in una coppa, quindi unisci i pomodorini e la rucola.

Mescola bene e completa con un'altra abbondante spolverata di ricotta.

Commenti