CONDIVIDI

Con le chiacchiere di Carnevale light puoi affrontare il martedì grasso e gli altri giorni clou della festa senza sensi di colpa. Le chiacchiere diventano infatti meno grasse e anche più leggere come gusto grazie alla cottura in forno. Se sei a dieta o vuoi mantenere sotto controllo il peso, con le chiacchiere di Carnevale light puoi mettere d’accordo la tradizione, la bilancia e il sapore.

Le chiacchiere, che già venivano preparate nell’antica Roma durante i festeggiamenti per il Carnevale, sono conosciute anche con altri nomi nelle diverse regioni d’Italia. Bugie, frappe, cenci, crostoli, fiocchetti, rosoni, frappole, pizze fitte, stracci. Ma la sostanza non cambia: si tratta sempre di sfoglie sottili e delicate preparate con un impasto semplice a base di farina, uova e burro. Poi si possono anche ornare con miele o cioccolato oltre al classico zucchero a velo. E appunto cuocere nel forno piuttosto che friggere nell’olio, per renderle più leggere.

Prova la ricetta delle chiacchiere di Carnevale light per te e per tutta la famiglia! Sono buonissime e anche i tuoi bambini potranno mangiarne qualcuna in più dato che non sono fritte.

 Ingredienti:

  • 250 gr di farina
  • 20 gr di zucchero semolato
  • 25 gr di burro ammorbidito
  • 2 uova
  • ½ limone
  • ½ bustina di lievito
  • zucchero a velo
  • un pizzico di sale

Preparazione:

Fai una fontana con la farina e al centro metti sale, zucchero, scorza grattugiata di mezzo limone e il lievito per dolci.

Sbatti le uova sempre al centro della fontana e aggiungi il burro ammorbidito fatto a pezzetti.

Amalgama gli ingredienti con la forchetta e continua a lavorare con le mani fino ad ottenere una pasta liscia e omogenea.

A questo punto forma una palla e ricopri con la pellicola. Lasciala riposare per mezz’ora.

Prendi un po’ di pasta e stendila con la macchina per la pasta o con il mattarello. Tagliala poi a rettangoli con la rotella taglia pasta.

Cuoci in forno per un quarto d’ora (o anche meno tempo, a seconda del forno), a 180°.

Lascia intiepidire e poi spolverizza con lo zucchero a velo.

Commenti