Home Nutrizione Mangiar sano Patate, come scegliere le migliori

Patate, come scegliere le migliori

CONDIVIDI
patate-come-scegliere-le-migliori

Al forno o bollite, al cartoccio o a vapore, stufate o nelle minestre, negli gnocchi o nel purè: le patate sono davvero il tesoro della terra, tanto deliziose e versatili in cucina, quanto ricche di sostanze preziose per la salute. Basti pensare che sono un’importante fonte di potassio, utile ad esempio per reidratarti quando fa caldo o quando fai sport. Oltretutto, rispetto alla pasta, a cui sono assimilabili per il contenuto di amidi, sono estremamente più digeribili.

 

Come scegliere le migliori?

Ma vediamo le differenze tra i diversi tipi, per scegliere quelle che più fanno al tuo caso.
Ci sono le patate a pasta gialla: hanno polpa soda di grana molto fine e di sapore delicato. Sono le più adatte da fare al forno, lesse o al vapore, perché tengono bene la cottura.

Poi ci sono quelle a pasta bianca, dalla pasta piuttosto tenera, asciutta e di sapore più forte; hanno una struttura alquanto farinosa e per questo sono adatte alla preparazione di gnocchi, purè, crocchette e dolci.

Le patate, poi, differiscono anche per il colore della buccia, gialla o rossa: queste ultime sono generalmente di grana compatta, di sapore spiccato e hanno un elevato contenuto di sostanza secca che le rende adatte alla frittura.

Se vuoi acquistare delle patate particolarmente benefiche, puoi scegliere quelle arricchite al selenio, processo che avviene attraverso una concimazione per via fogliare, che ne consente l’assorbimento naturale da parte della patata durante il suo processo di crescita: in questo modo il selenio si rende naturalmente disponibile per l’organismo umano così da poterne venire assorbito e svolgere le importanti funzioni antiossidanti riconosciute a questo elemento.

Come scegliere una buona patata al mercato? Controlla che non abbia macchie scure e molli, o parti avvizzite. Inoltre, se presenta delle parti verdi, potrebbe essere stata mal conservata, in un luogo non riparato dalla luce: ecco perché le patate vanno rigorosamente conservate in un luogo fresco, asciutto e buio. Non bisogna mai metterle in frigorifero, altrimenti la polpa si addolcisce eccessivamente. Di contro, a temperature troppo alte, le patate germogliano: in ogni caso, se questo accadesse, basterà eliminare i germogli per poterle consumare senza rischi per la salute.

Claudia Manari

Commenti