Home Nutrizione Mangiar sano Omega 3, ti sveliamo tutte le proprietà e i benefici

Omega 3, ti sveliamo tutte le proprietà e i benefici

CONDIVIDI

La regolare assunzione di omega 3 nella dieta aiuta a sviluppare le difese dell'organismo contro una serie di patologie, per questo l'industria alimentare si è adoperata ad arricchirne alcuni alimenti, come il latte, le uova o la margarina. 

Assumere omega 3 nelle giuste quantità aiuta a non incorrere in patologie da carenza che possono portare a deficit neurologici, del sistema immunitario e a fenomeni infiammatori. In sostanza gli omega 3, che rimangono liquidi all'interno dell' organismo, mantengono fluide le membrane cellulari.

I primi studi che hanno dimostrato l'importanza di questi acidi grassi sono stati fatti su un gruppo di Eschimesi, che consumava solo pesce: ebbene, questa popolazione risultava ben protetta dalle malattie tumorali o cardiovascolari.

Stesso discorso per gli abitanti di Okinawa, in Giappone, che sono i più longevi del mondo: secondo gli scienziati questo dipenderebbe anche dalla loro dieta a base di pesce ricco in omega3.

Altre ricerche hanno dimostrato la loro utilità in gravidanza, nella prevenzione dei parti prematuri: nello specifico, si è scoperto che gli omega 3 bloccano la produzione di prostaglandine, responsabili delle contrazioni uterine – quindi delle minacce di parto premature: basti pensare che in Danimarca l'assunzione di omega 3 in gravidanza è diventata una profilassi sanitaria.

E allora, cosa portare in tavola per avere il giusto apporto di queste sostanze? Il pesce ne è ricchissimo; prediligi il pesce azzurro, ricordando che quello di taglia più piccola (sgombri, alici, sardine) puoi consumarlo più spesso, perché accumula meno sostanze tossiche. Alternalo al salmone e al tonno, da consumare con più parsimonia.

Riguardo alle quantità di pesce da portare in tavola per assumere la giusta quantità di omega 3, molti nutrizionisti ne consigliano almeno 200 g per due/tre volte a settimana.

Non solo il pesce è ricco di omega 3, ma anche olio e semi di lino, noci e cereali, verdure a foglia verde (spinaci, broccoli, lattuga, etc.) e legumi (la soia in particolare) sono le principali fonti vegetali di queste preziose sostanze. Consumane regolarmente, il tuo organismo ti ringrazierà!

Claudia Manari
Foto by: Grigorii Pisotsckii 

Commenti