Home Nutrizione Mangiar sano L’insalata di riso, veloce e leggera

L’insalata di riso, veloce e leggera

CONDIVIDI
Insalata di riso, sana, veloce e leggera

Le giornate si allungano e diventano più calde: cresce la voglia di sentirti leggero e diminuisce quella di cucinare. Con una bella insalata di riso puoi risolvere immediatamente il problema, soprattutto se hai in programma un picnic o una gita fuori porta.

I barattoli di condimenti per insalata che trovi al supermercato rendono la preparazione di questo piatto ancora più pratica e veloce, anche in una versione “light“: basta scegliere i prodotti in cui le verdure sono sott’aceto, a differenza dei condimenti “classici”, in cui oltre all’aceto c’è l’olio di semi di girasole.

Anche nel caso dei condimenti per riso ci sono prodotti più o meno genuini e più o meno di qualità: confrontando le etichette dei prodotti “classici” si può vedere, innanzitutto, che in alcuni casi la percentuale di verdure e ortaggi contenuta è superiore; inoltre, alcuni prodotti contengono più sale di altri, devi controllare, quindi, che nella lista degli ingredienti il sale sia riportato tra gli ultimi ingredienti (e non tra i primi), perché significa che è contenuto in quantità inferiori.

Se hai problemi di diabete controlla che in etichetta non ci sia lo zucchero, che qualche prodotto contiene.

In generale evita di acquistare quei condimenti per riso (per fortuna davvero rari in commercio!) che contengono esaltatori di sapidità come il glutammato monosodico: si tratta di una sostanza controindicata soprattutto per chi soffre di pressione alta, a volte usata dai produttori per dare “quel tocco di sapore in più” agli alimenti, o per compensare carenze di gusto delle materie prime.

Una volta letta l’etichetta, accertati che il prodotto sia ancora sottovuoto, prima di metterlo nel carrello: il coperchio, in questo caso, non deve fare “clip-clap”.

E poi approfitta del fatto che questi condimenti sono sempre contenuti in barattoli di vetro: controlla bene che il liquido di governo sia limpido, non intorbidito, e che le verdure siano integre. Queste ultime, poi, devono risultare croccanti mentre le mangi e non sfaldarsi già mentre le infilzi con la forchetta.

Claudia Manari

Commenti