Home Nutrizione Mangiar sano Come preparare le acque detox aromatizzate?

Come preparare le acque detox aromatizzate?

CONDIVIDI
ricette acque detox aromatizzate

Se cerchi un’alternativa all’acqua che sia non alcolica, ma rinfrescante e salutare, le acque detox aromatizzate sono la scelta giusta. Sono belle da vedere, buone da bere e ti aiutano ad idratarti e a depurarti perché preparate con ingredienti naturali come ortaggi, frutta e verdura. In più, dato che non contengono zucchero o altri dolcificanti, sono prive di calorie e ti aiutano a disintossicarti fin dal primo sorso.

Quando berle

Puoi bere le acque detox aromatizzate sempre e senza limiti: durante il giorno per rinfrescarti, a pranzo o a cena al posto dell’acqua oppure come alternativa a tè e altre bevande quando sei fuori con gli amici. Il vantaggio è che, essendo prive di caffeina e ricche di frutta, sono una bevanda perfetta da offrire sia agli adulti sia ai bambini.

Cosa ti serve per prepararle

L’ingrediente principale è l’acqua, minerale o anche del rubinetto se è quella che usi abitualmente. Poi frutta e verdura di stagione,  da tagliare e lasciare in infusione insieme alle erbe aromatiche o alle spezie che più ami. Prima di iniziare preparati bottiglie di vetro o caraffe da riempire e conservare in frigo, lasciando le acque in infusione per un periodo da 1 a 12 ore. Le acque detox vanno consumate nel giro di poche ore dopo averle filtrate.

Guarda la gallery con le ricette 

1Acqua detox – ananas, lime e salvia all’ananas

E’ tra le acque detox più depurative, grazie all’ananas e al lime che favoriscono la diuresi e ti aiutano a eliminare le tossine.

Ingredienti per 1 lt. di acqua:

  • ¼ di ananas (1 fetta)
  • 1 lime
  • 1 ciuffo di salvia all’ananas
  • 1 cucchiaino di zucchero di canna

Preparazione:

Taglia l’ananas a pezzi ed il lime lavato a fette. Mettili in una caraffa, aggiungi la salvia all’ananas, il cucchiaino di zucchero di canna ed infine riempi con l’acqua. Mescola velocemente con un cucchiaino lungo e chiudi con il tappo o con della pellicola trasparente.

Copri con un canovaccio e lascia macerare il tutto per una notte intera (circa 12 ore). La mattina riponi in frigo.

Se preferisci preparare il tutto durante il giorno, specialmente durante un giorno molto caldo, riduci il tempo della macerazione fino ad un terzo. Ricorda di mettere subito in frigo dopo la macerazione, altrimenti la frutta inizierà a fermentare e non sarà più buona.

2Acqua aromatizzata – cetriolo, finocchio e erba cipollina

Oltre che detox le acque possono essere anche sgonfianti, come questa preparata con il finocchio e il cetriolo, utili per ottenere una pancia piatta.

Ingredienti per 1 lt. di acqua:

  • mezzo cetriolo
  • le punte e le parti esterne di un finocchio
  • 1 ciuffo di erba cipollina

Preparazione:

Lava e taglia il cetriolo a pezzi. Lava le parti esterne e le punte del finocchio, tagliale a pezzetti ed inseriscile nella caraffa insieme ad un ciuffo di erba cipollina . Aggiungi l’acqua. Copri con un canovaccio e lascia macerare il tutto per una notte intera (circa 12 ore). La mattina riponi in frigo.

Se preferisci preparare il tutto durante il giorno, specialmente durante un giorno molto caldo, riduci il tempo della macerazione fino ad un terzo. Ricorda di mettere subito in frigo dopo la macerazione, altrimenti la frutta inizierà a fermentare e non sarà più buona.

Ottimo metodo per riutilizzare gli scarti del finocchio.

3Acqua aromatizzata – melone, mela verde e menta

Le acque detox sono gustose oltre che salutari, e quella con il melone, la mela verde e la menta oltre ad essere buona è anche molto profumata, adatta anche ai bambini.

Ingredienti per 1 lt. di acqua:

  • 1 fetta di melone (uno spicchio)
  • mezza mela verde (da agricoltura biologica)
  • 1 ciuffo di menta
  • 1 cucchiaino di zucchero di canna

Preparazione:

Taglia il melone a pezzi. Lava la mela e tagliala a fettine senza togliere la buccia. Inserisci tutto in una caraffa o in una bottiglia di vetro insieme alla menta lavata. Aggiungi l’acqua.
Copri con un canovaccio e lascia macerare il tutto per una notte intera (circa 12 ore). La mattina riponi in frigo.

Se preferisci preparare il tutto durante il giorno, specialmente in un giorno molto caldo, riduci il tempo della macerazione fino ad un terzo. Ricorda di mettere subito in frigo dopo la macerazione, altrimenti la frutta inizierà a fermentare e non sarà più buona.

4Acqua aromatizzata – pesca, kiwi e melissa

Detox e relax: con la pesca e il kiwi ti depuri, con la melissa ti rilassi e abbandoni le tensioni della giornata dal corpo e dalla mente.

Ingredienti per 1 lt. di acqua:

  • 1 pesca
  • 1 kiwi
  • 1 ciuffo di melissa
  • 1 cucchiaino di zucchero di canna

Preparazione:

Lava la pesca e tagliala a pezzi. Sbuccia il kiwi e taglia anche lui a pezzi. Metti tutto in una caraffa o in una bottiglia di vetro insieme alla melissa lavata. Aggiungi l’acqua.
Copri con un canovaccio e lascia macerare il tutto per una notte intera (circa 12 ore). La mattina riponi in frigo.

Se preferisci preparare il tutto durante il giorno, specialmente durante un giorno molto caldo, riduci il tempo della macerazione fino ad un terzo. Ricorda di mettere subito in frigo dopo la macerazione, altrimenti la frutta inizierà a fermentare e non sarà più buona.

5Acqua aromatizzata – sedano e ravanello

Le acque detox si possono aromatizzare anche solo con le verdure: il risultato è un gusto meno stuzzicante, ma molto utile per la tua linea.

Ingredienti per 1 lt. di acqua:

  • 1 costa di sedano con le foglie
  • 4 ravanelli piccoli o 2 medio/grandi

Preparazione:

Del sedano si possono utilizzare anche le parti più verdi, che normalmente si scartano, meglio se con le foglie che sono molto profumate. Taglialo a pezzi e mettilo in una caraffa o in una bottiglia di vetro insieme alla melissa lavata. Ripeti la stessa operazione con i ravanelli.

Versa l’acqua nel contenitore.

Copri con un canovaccio e lascia macerare il tutto per una notte intera (circa 12 ore). La mattina riponi in frigo.

Se preferisci preparare il tutto durante il giorno, specialmente durante un giorno molto caldo, riduci il tempo della macerazione fino ad un terzo. Ricorda di mettere subito in frigo dopo la macerazione, altrimenti la frutta inizierà a fermentare e non sarà più buona.

Tiziana Landi

Commenti