CONDIVIDI

Oggi parliamo della cottura al vapore, una tecnica semplice e leggera, ideale per chi vuole mangiar sano. Pensi che questo tipo di cottura renda i tuoi  piatti insipidi e insapori? Ti sbagli!
Il vapore che si crea durante l’ebollizione dell’acqua, infatti, crea un ambiente nel quale il cibo verrà cotto lentamente, mantenendo cosi gusto e profumi autentici ed evitando che tutte le sostanze nutritive si disperdano. Questa tecnica, ti consente di non utilizzare olio ed altre sostanze grasse, perché esalta il naturale sapore dei cibi, quindi non servono altri condimenti per renderli gustosi!

L’utilizzo del vapore per cuocere il cibo ha radici lontane, dall’Asia al Nord Africa, ma anche in Europa questa tecnica viene molto utilizzata soprattutto per cuocere le verdure. Per la cottura al vapore vengono utilizzati degli appositi cestelli in metallo oppure in bambù, da introdurre all’interno di una pentola contente una determinata quantità d’acqua.

Il trucco per un’ottima cottura è proprio la quantità d’acqua utilizzata, che non deve essere né troppa né troppo poca, per evitare di bruciare la pentola. Una raccomandazione importante: l’acqua non deve mai entrare in contatto con la pietanza che stai cuocendo.

Vuoi rendere il tuo piatto ancora più saporito? Utilizza dei brodi per la cottura in sostituzione dell’acqua.
Questa tecnica salutare ti permette anche di cucinare più pietanze contemporaneamente impilando più cestelli. Ricorda che non tutti gli alimenti sono adatti per questo tipo di cottura: il vapore è ideale per verdure, pesce, ravioli cinesi, carni bianche tenere e in piccoli pezzi, creme, da evitare per carni rosse e cibi contenenti formaggi.

Ora sei pronto a sperimentare. Melarossa ti propone una ricetta veloce ma sfiziosa, perfetta per variare la tua dieta!

Riso al Vapore con Crema d’Avocado

Cosa ti occorre:

1 Pentola
1 Cestello in acciaio per cottura al vapore
Acqua q.b.
Un frullatore

Ingredienti (per 2 persone):
Kcal a porzione: 341

120 gr di Riso Basmati (408 Kcal)
1 avocado maturo (80 gr di polpa) (231 Kcal)
acqua
olio q.b. (circa un cucchiaio: 90 Kcal)
sale q.b
pepe q.b

Procedimento:

ricetta riso al vapore con avocado step by step

Sciacqua il riso sotto acqua corrente: è importante per la cottura.  Dopo il lavaggio l’acqua presente nella ciotola deve risultare trasparente. Posiziona quindi tutti gli ingredienti sul piano di lavoro. Versa dell’acqua fredda e un cucchiaino di sale nella casseruola (noi ne abbiamo aggiunta ½ litro ma questo dipende dalla dimensione della pentola che hai a disposizione: l’importante è che l’acqua non superi mai  la base del cestello) quindi  porta ad ebollizione.

Una volta che l’acqua bolle adagia il riso (precedentemente sciacquato) sul cestello e copri con il coperchio. Nel frattempo prendi l’avocado maturo, puliscilo e taglialo: dovrai ridurre una parte in piccoli quadratini e tagliare grossolanamente l’altra parte. Condisci i pezzettini di avocado con un pizzico di sale, olio e una spolveratina di pepe a piacimento.

Versa i pezzi più grandi nel frullatore, aggiungi un cucchiaino di olio, un pizzico di sale e frulla tutta, versando nel composto un po’ d’acqua man mano che frulli per renderlo un po’ più cremoso. Appena il riso sarà pronto, condiscilo con i quadratini di avocado. Prendi un piatto, versavi sopra la crema e, poi, il riso condito con i quadratini di avocado.

Il tuo piatto estivo, leggero e saporito, è pronto: puoi consumarlo tiepido o addirittura freddo, quindi è ideale da portare in spiaggia!

Buon Appetito!

Tiziana Landi
Foto: Adriana Abbrescia

©shutterstock/Stephanie Frey

Commenti