Home Nutrizione Scrivi al nutrizionista Stallo e scoraggiamento

Stallo e scoraggiamento

CONDIVIDI

Salve, in passato ho seguito la dieta melarossa con ottimi risultati, ma questa volta pare che il mio corpo abbia deciso altrimenti. Ho iniziato a febbraio e in un mese ho perso poco più di 2 chili. Da marzo ad oggi non solo non sono più dimagrita, ma ho ripreso 1,5 chili. Insomma, sono quasi tornata al punto di partenza e non faccio più il check perchè è troppo demoralizzante vedere il grafico che mi dice che dovrei essere 52 chili mentre io sono ancora a 62…  5 giorni a settimana faccio 3-4 km di camminata veloce e nel week end mi dedico alle pulizie di casa. Di più non posso fare, perchè mi sto riprendendo da un infortunio alla gamba che mi ha costretto a letto per un mese prima di iniziare la dieta. Che posso fare? Dopo 3 mesi pesare tutto e cucinare a parte perchè in casa si mangia più condito (leggasi con molto olio) sta diventando davvero pesante! Ho persino pensato di ricorrere ad una di quelle diete lampo per risvegliare il metabolismo, anche se so che non sono né equilibrate né sane, e questo a dimostrazione di quanto sia disperata. Certo, sono nella fascia normopeso, ma avrei voluto liberarmi almeno di 5 chili prima dell’estate e questo ormai mi sembra ormai un traguardo irraggiungibile… Alisa

Risposta

Cara Alisa, non ti demoralizzare, quando si intraprende una dieta ci vuole tanta pazienza, costanza e, soprattutto, uno spirito positivo. Il primo consiglio che ti diamo è quello di non ricorrere mai a dieta poco equilibrate: non solo sono pericolose (specie se potratte per lunghi periodi) ma possono creare anche degli scompensi metabolici che rendono, in una fase successiva alla dieta poco equilibrata, facile la ripresa degli eventuali chili persi e difficile ridimagrire seguendo un regime sano e vario. Continua con la sana alimentazione (magari chiedendo la collaborazione dei tuoi familiari) e l’attività fisica che fai (che è discreta visto il tuo infortunio) e vedrai che i risultati, anche se lentamente, arriveranno. È probabile, visto che parli di infortunio, che tu abbia assunto anche antidolorifici o antiinfiammatori che abbiano causato un po’ di ritenzione idrica che ti ha fatto aumentare di peso. Con una buona dieta equilibrata e la sana abitudine di bere molta acqua, recupererai un buon drenaggio che ti aiuterà a sconfiggere la ritenzione idrica e a diminuire anche la massa grassa. Coraggio!
Lo staff di Melarossa, la tua dieta gratis

Commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteNon dimagrisco, lascio perdere?
Articolo successivoCaffè o tè indispensabili?
Sono la curatrice del sito di cui mi occupo da quando è stato creato e poi registrato come testata nel 2002. Supporto la redazione per la stesura dei contenuti, soprattutto nelle categorie dieta e nutrizione, e in particolare mi interfaccio con il team di esperti nutrizionisti per le risposte ai dubbi degli utenti.