Home Nutrizione Scrivi al nutrizionista Richiesta parere

Richiesta parere

CONDIVIDI

Seguo la vostra dieta da giugno e ho perso cinque chili facendo pochissime rinunce e molto sport. Non ho forse perso tutti i chili che dovevo, ma sono abbastanza soddisfatta. Una mia amica mi ha regalato un coupon e ho fatto una visita dove usano il metodo F.S.M. Dopo una serie di domande il medico ha constatato che ho un'eccedenza di grasso addominale ed è vero che con la dieta ho perso chili, ma pochi centimetri sull'addome e mi  ha subito consigliato dei pasti sostitutivi, ma io sono contraria a mangiare questi beveroni che costano tantissimo e non mi soddisfano. Poi con un sensore sul dito ha misurato le intolleranze e sono risultata molto intollerante al latte e a tutti i derivati e al pomodoro. Questo metodo, secondo voi, è valido e ha delle basi scientifiche? Poi mi ha dato una dieta rigidissima dove posso mangiare solo proteine, in altissima percentuale,pochissimi tipi di verdura e di frutta e niente altro. Temo che questa dieta invece di spronarmi mi porti a sgarrare continuamente. Dovrei forse continuare la dieta da voi proposta, molto più adatta ai miei gusti alimentari, magari seguendola con ancora più attenzione e continuare con impegno l'attività sportiva? Posso in questo modo ridurre il grasso addominale? Grazie per l'attenzione Enrica

Risposta

Cara Enrica, l’unica dieta sana è quella Mediterranea a cui si ispira Melarossa, e cioè varia ed equilibrata. Nessun alimento deve essere eliminato ma tutti devono essere dosati nelle giuste proporzioni quindi il suggerimento di seguire un’alimentazione iperproteica (o addirittura con dei pasti sostitutivi), per giunta con poca frutta e verdura, andrebbe ben valutato visto che, oltre che infruttuoso, rischierebbe di essere deleterio per la salute. Inoltre la dieta non deve essere interpreata come un periodo limitato nel tempo in cui fare enormi sacrifici, piuttosto deve diventare un nuovo stile alimentare che può comprendere anche qualche eccezione che, se inserita in una corretta alimentazione, non può vanificare il dimagrimento. Non importa dimagrire velocemente, la cosa essenziale è “educarsi alla sana alimentazione” e mantenerla anche una volta che si sarà raggiunto l’obiettivo, per non rischiare di riprendere i chili persi. Continua con la sana alimentazione e lo sport; riguardo il fatto che hai perso pochi centimetri sull’addome, purtroppo non esiste un rimedio “miracoloso”: la distribuzione del grasso è dettata geneticamente e se sei predisposta ad avere un po’ di pancetta è probabile che resterà. Non ti scoraggiare però: avere un peso corretto e dei muscoli tonificati ridurrà al minimo le eventuali sproporzioni. Riguardo le intolleranze, se effettivamente noti dei disturbi gastrointestinali, parlane con il tuo medico e fai delle analisi del sangue presso il servizio sanitario nazionale: solo così avrai la certezza di una risposta scientifica.
Lo staff di Melarossa, la tua dieta gratis

Commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteNon riesco più a perdere peso
Articolo successivoConfettura di pesche noci
Sono la curatrice del sito di cui mi occupo da quando è stato creato e poi registrato come testata nel 2002. Supporto la redazione per la stesura dei contenuti, soprattutto nelle categorie dieta e nutrizione, e in particolare mi interfaccio con il team di esperti nutrizionisti per le risposte ai dubbi degli utenti.