Home Nutrizione Scrivi al nutrizionista Non riesco ad aumentare di peso

Non riesco ad aumentare di peso

CONDIVIDI

Salve a tutto lo staff di Melarossa, sono una ragazza di quasi 20 anni, alta 153cm e il mio peso fino a qualche mese fa è sempre stato regolare attorno ai 50kg o poco più. In famiglia nessuno è magro, tendiamo ad ingrassare facilmente, forse per costituzione. Come tante ragazze non mi piacevo, mi sono sempre vista la pancia e ho sempre sognato di farla sparire; negli ultimi anni sentivo anche come una leggera scossetta nella parte esterna delle cosce, e percepivo che stavo ingrassando piuttosto rapidamente su fianchi e gambe, ancora non mi spiego il perchè. Tuttavia non ne davo molto peso. Nel settembre 2012 sono partita da sola per Londra, dove, pur non mangiando cibo spazzatura, probabilmente il cambio di tempi e abitudini alimentari mi ha fatto mettere su qualche chilo, non so dire con esattezza il peso che ho raggiunto perchè a casa non avevo la bilancia. Tornata a casa in febbraio per le ferie tutti mi hanno fatto notare il fatto che ero ingrassata e purtroppo, nonostante facessi finta di niente, nel mio cervello si è innestato qualcosa che mi ha portato a sfiorare l'anoressia, dico sfiorare perchè, nonostante psicologicamente ci ero dentro per fortuna mi son fermata in tempo ed il mio fisico non si è mai ridotto in stato di anoressia. Così una volta tornata in Inghilterra ho cominciato a seguire una dieta ferrea fai da te.Ho iniziato a mangiare poco e niente, fino a rendermi conto che non era quella la soluzione giusta e capire di dover fare qualcosa per tornare a mangiare. Al tempo stesso non sapevo come fare, leggevo continuamente su internet informazioni e consigli riguardo diete, peso, valori nutrizionali di cibi, sapevo bene di aver perso più massa magra che altro ma stavo diventando finalmente "piatta" e non volevo assolutamente rimettere su quello che avevo perso. Mi trovavo come intrappolata, perchè sapevo che se ricominciavo a mangiare sarei ingrassata, magari anche il doppio, ma volevo, dovevo tornare a mangiare perchè stavo impazzendo! Il mio pensiero 24 ore su 24 era il cibo, ero ossessionata e non facevo altro che cercare cibi e ricette salutari su internet. Avevo bisogno d'aiuto così ho deciso di ritornare a maggio in Italia dai miei genitori. Il mio desiderio era tornare a mangiare ma senza ingrassare, o meglio senza rimettere grasso sulla pancia, i fianchi e le gambe. Mi sono rivolta ad una nutrizionista che mi ha prescritto una dieta completa dicendomi che inizialmente avrei perso ancora qualcosa ma che poi avrei rimesso e che entro qualche mese mi sarebbe tornato il ciclo, che mancava da febbraio. Il mio peso era 45,4, che secondo lei era perfetto ma che doveva restare così perchè ero al limite del sottopeso. Seguendo la sua dieta ho ricominciato a mangiare, che era il mio obbiettivo principale, mi sono iscritta in palestra, per evitare di aumentare il grasso e cercare di rimettere massa magra. Tuttavia il mio peso non è aumentato, anzi sembra scendere sempre di più, nonostante mangi bene, di tutto e bilanciando bene gli alimenti. Ora il mio peso si aggira attorno ai 42kg, la sensazione di avere la pancia mi è rimasta (ma forse quella è più psicologica e purtroppo il fattore mentale è quasi impossibile da "guarire") e la mia massa magra non è tornata come prima. Neppure il ciclo è tornato e questo è ciò che mi preoccupa di più. Ho eseguito delle analisi del sangue, che sono risultate nella norma e ho fatto una visita ginecologica con PapTest, anche qui tutto regolare. Il ginecologo mi ha prescritto le pastiglie d'erboristeria "Ginomap" per favorire il ciclo e degli integratori ma non vedendo nessun risultato mi chiedo se sia normale. Vorrei avere un vostro parere, cosa posso fare per l'amenorrea? Come posso fare per aumentare di peso senza accumulare grasso viscerale? Grazie mille. Saluti. Pamela

Risposta

Cara Pamela, hai una perfetta coscienza della sana alimentazione e del tuo disturbo alimentare e questo è un grande vantaggio per la riconquista di un rapporto sereno col cibo. Hai fatto bene a rivolgerti a un nutrizionista che ti ha dato indicazioni sulla sana alimentazione e non devi avere paura o vergogna di chiedere anche un sostegno psicologico, se senti di averne bisogno. In ogni città esistono consultori, spesso gratuiti, in cui personale specializzato è in grado di dare sostegno con compentenza. Hai passato un lungo periodo di “disordine alimentare” e ora ci vuole pazienza perchè l’organismo reagisca positivamente agli stimoli sani che hai ripreso. Non ti scoraggiare, continua con la sana alimentazione, soddisfacendo totalmente e integrando lievemente il tuo fabbisogno calorico, e continua a mantenere uno stile di vita attivo  che ti permetterà di restare tonica, pur recuperando qualche chilo. Il cibo non deve essere uno strumento per gratificarti o punirti, è un indispensabile mezzo di sostentamento per l’organismo e può essere anche convivialità e gioia, quindi vivilo senza paura. Una volta che il tuo organismo avrà recuperato una “sana routine” l’amenorrea rientrerà ma ci possono volere dei mesi, quindi non avere fretta o paure. Continua comunque sempre un consulto medico col tuo ginecologo.
Lo staff di Melarossa, la tua dieta gratis

Commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl gelato d’inverno
Articolo successivoCome cominciare a gennaio con la dieta
Sono la curatrice del sito di cui mi occupo da quando è stato creato e poi registrato come testata nel 2002. Supporto la redazione per la stesura dei contenuti, soprattutto nelle categorie dieta e nutrizione, e in particolare mi interfaccio con il team di esperti nutrizionisti per le risposte ai dubbi degli utenti.