Home Nutrizione Scrivi al nutrizionista Il seitan fa male?

Il seitan fa male?

CONDIVIDI

Buongiorno, avendo un marito vegetariano almeno una volta la settimana mi ritrovo a mangiare del seitan per sostituire le proteine della carne. Mi chiedevo se fosse sconsigliato mangiarlo così spesso perché avevo letto su qualche libro che potrebbe far diventare intolleranti al glutine. Grazie! Sara

 

Risposta

 

Cara Sara, fai bene a introdurre anche proteine di origine vegetale nella vostra alimentazione. Il seitan è un ottimo derivato del frumento e può essere consumato senza problemi. Le serie intolleranze alimentari hanno spesso origine genetica e, in genere, derivano dall’incapacità di alcuni enzimi di digerire ed assimilare alcuni alimenti (o parti di essi). Può capitare che l’abuso di un alimento possa provocare fastidi per cui, se ciò si verifica, quell’alimento va eliminato per poi essere introdotto nuovamente nella dieta in modo graduale per permettere all’organismo di assimilarlo senza controindicazioni. Una dieta varia, comunque, in genere non fa incorrere in questi problemi: consumare una o due volte a settimana una porzione di seitan non dovrebbe dare alcun fastidio.
Lo staff di Melarossa, la tua dieta gratis

Commenti
CONDIVIDI
Articolo precedenteIntegrazione legumi
Articolo successivoDieta mediterranea
Sono la curatrice del sito di cui mi occupo da quando è stato creato e poi registrato come testata nel 2002. Supporto la redazione per la stesura dei contenuti, soprattutto nelle categorie dieta e nutrizione, e in particolare mi interfaccio con il team di esperti nutrizionisti per le risposte ai dubbi degli utenti.