Home Nutrizione Scrivi al nutrizionista Frutta secca

Frutta secca

CONDIVIDI

Salve, leggo sempre in giro dei benefici della frutta secca, e volevo chiedere se è possibile inserirla nella dieta come spuntino e in che quantità, o se è addirittura possibile inserirla saltuariamente nei pasti principali (magari per variare le ricette). Grazie mille, Giulia

Risposta

Cara Giulia, confermiamo le ottime proprietà della frutta secca e ricordiamo che, per conservarle, è necessario non tostarla o carammellarla. L’unico neo della frutta secca è l’alto valore calorico che la  rende poco compatibile con una dieta ipocalorica. Possiamo quindi suggerire, in modo molto saltuario e senza concedersi ulteriori strappi, di inserire 15 g di frutta secca a porzione al posto di uno spuntino o in aggiunta a un piatto dei pasti principali.
Lo staff di Melarossa, la tua dieta gratis

Commenti
CONDIVIDI
Articolo precedenteInterruzione dieta, come la riprendo?
Articolo successivoRichiesta dieta
Sono la curatrice del sito di cui mi occupo da quando è stato creato e poi registrato come testata nel 2002. Supporto la redazione per la stesura dei contenuti, soprattutto nelle categorie dieta e nutrizione, e in particolare mi interfaccio con il team di esperti nutrizionisti per le risposte ai dubbi degli utenti.