Home Nutrizione Scrivi al nutrizionista Frutta secca

Frutta secca

CONDIVIDI

Salve, leggo sempre in giro dei benefici della frutta secca, e volevo chiedere se è possibile inserirla nella dieta come spuntino e in che quantità, o se è addirittura possibile inserirla saltuariamente nei pasti principali (magari per variare le ricette). Grazie mille, Giulia

Risposta

Cara Giulia, confermiamo le ottime proprietà della frutta secca e ricordiamo che, per conservarle, è necessario non tostarla o carammellarla. L’unico neo della frutta secca è l’alto valore calorico che la  rende poco compatibile con una dieta ipocalorica. Possiamo quindi suggerire, in modo molto saltuario e senza concedersi ulteriori strappi, di inserire 15 g di frutta secca a porzione al posto di uno spuntino o in aggiunta a un piatto dei pasti principali.
Lo staff di Melarossa, la tua dieta gratis

Commenti
CONDIVIDI
Sono la curatrice del sito di cui mi occupo da quando è stato creato e poi registrato come testata nel 2002. Supporto la redazione per la stesura dei contenuti, soprattutto nelle categorie dieta e nutrizione, e in particolare mi interfaccio con il team di esperti nutrizionisti per le risposte ai dubbi degli utenti.