Home Nutrizione Scrivi al nutrizionista Domanda su abbuffate

Domanda su abbuffate

CONDIVIDI

Salve, in primo luogo volevo complimentarmi per il vostro lavoro, e ringraziarvi per la vostra attenzione. Non sapevo proprio a chi porre la domanda, e spero che possiate aiutarmi. Sono a dieta da circa un anno; dopo i primi 3 mesi in cui tutto andava bene e ho perso molti kili, ho iniziato a soffrire di abbuffate abbastanza ricorrenti. Da una parte queste avevano una causa fortemente psicologica, legata a vari eventi negativi che si sono succeduti in breve tempo. Contemporaneamente so che erano una risposta alla mia eccessiva limitazione, che mi aveva portata a non usare più olio, ridurre troppo le calorie (ero arrivata ad assumerne circa 800 al giorno, nonostante la mia dieta fosse da 1300). Dopo vari mesi ho cercato di superare i miei blocchi, e piano piano sono tornata a un regime alimentare di 1300-1400kcal, usando moderatamente l’olio e concedendomi qualche sfizio (ad esempio un paio di volte a settimana faccio colazione con i biscotti, che adoro, anche se light). Le abbuffate sono continuate anche se si stanno facendo più sporadiche, per un lavoro psicologico che sto cercando di portare avanti. Qui arriva la mia domanda; di solito il giorno dopo un abbuffata il peso indicato dalla bilanca arrivava anche a 2kg in più rispetto al giorno precedente, per tornare nella normalità dopo un paio di giorni e ricominciare a scendere se riuscivo a seguire bene la dieta. Una settimana fa ho avuto l’ultima abbuffata e mi ero ripromessa di non ricascarci più. Se non che, a distanza di una settimana, il mio peso è uguale a quello del giorno dopo l’abbuffata, ovvero di circa 1,5 kg più alto rispetto al peso che stavo mantenendo in questo periodo. Questa cosa non era mai successa, e non capisco cosa stia accadendo; si può considerare che io sia arrivata a un “punto di rottura”? Mi sono rovinata definitivamente, con l’ultimo episodio, il metabolismo? Sono preoccupata non solo per il peso, ma più che altro ho paura che sia successo qualcosa al mio organismo, come se si fosse rotto qualche meccanismo. Spero davvero che possiate tranquillizzarmi dandomi una spiegazione. Vi ringrazio davvero tanto, e in bocca al lupo per il vostro lavoro che stimo molto! Teresa

Risposta

Cara Teresa, sicuramente il metabolismo risente di queste continue abbuffate alternate a giorni di dieta rigidissima e devi smettere quanto prima con quest’alternanza. Se hai necessità di dimagrire segui un regime ipocalorico sano ed equilibrato in energia (1300-1500 calorie) e nutrienti. Unisci alla giusta alimentazione uno stile di vita attivo (approfitta di ogni momento per essere attiva: fai le scale a piedi, cammina per piccoli spostamenti invece di usare la macchina, ecc ecc). In questo modo il tuo organismo capirà quali sono le reali esigenze e, anche se immediatamente i risultati saranno lenti, riconquisterai (anche psicologicamente) un buon rapporto col cibo. La dieta non deve essere un periodo di estreme rinunce per poi ricominciare a mangiare male una volta raggiunto il peso prefissato. Piuttosto la dieta deve essere l’inizio di una sana alimentazione che dovrai portare avanti anche una volta raggiunto l’obiettivo di peso anche se a quel punto potrai pemetterti maggiori calorie e, saltuarimente e con criterio, anche dei dolci, pizza o tutto ciò che ti piace. Per maggiori informazioni guarda i video su dieta e psicologia.
Lo staff di Melarossa, la tua dieta gratis

Commenti
CONDIVIDI
Articolo precedenteAnalisi sballate
Articolo successivoRichiesta piano gravidanza
Sono la curatrice del sito di cui mi occupo da quando è stato creato e poi registrato come testata nel 2002. Supporto la redazione per la stesura dei contenuti, soprattutto nelle categorie dieta e nutrizione, e in particolare mi interfaccio con il team di esperti nutrizionisti per le risposte ai dubbi degli utenti.