Home Nutrizione Scrivi al nutrizionista Condimenti

Condimenti

CONDIVIDI

Buongiorno! Mi sono iscritta da poco al vostro sito ed ho ottenuto la prima dieta settimanale. Non appena l’ho letta ho notato che è nella sostanza e nelle quantità molto simile al mio consueto regime alimentare, che quindi era già abbastanza sano… con un’unica -purtroppo importante temo- differenza. I condimenti! Soprattutto l’olio… non c’è niente che io possa cucinare con solo mezzo cucchiaio d’olio senza che risulti di fatto lesso… Mi rendo perfettamente conto che l’olio è l’alimento più calorico che esiste, e senza abbatterlo non ho speranze di perdere quei pochi chili che vorrei, ma… non si potrebbe controbilanciare la cosa? Mi spiego meglio… preferisco mangiare del coniglio cotto nella giusta quantità di olio e quindi buono, rinunciando ad altre cose, piuttosto che mangiarmi il coniglio mezzo lesso accompagnato da altri alimenti. Insomma… come si può condire un’insalata con mezzo cucchiaio d’olio?… Preferisco non mangiarla direttamente, piuttosto che mangiarla scondita. Arrivando al punto, la mia domanda è la seguente: Posso eliminare qualche alimento dalla dieta aggiungendo però la corrispondente quantità di olio in calorie? Io con meno di due cucchiai al giorno non posso vivere credo. (il mio normale regime alimentare ne prevede circa il quadruplo, per adesso. Maria

 

Risposta

 

Cara Maria, una dieta per essere equilibrata deve rispettare le seguenti percentuali: carboidrati per il 50-55% del totale delle calorie ingerite, proteine circa 20-25%, grassi circa 25-30%, oltre circa cinque porzioni di frutta e verdura. Una dieta ipocalorica deve diminuire in proporzione tutte quelle percentuali e, visto che i grassi sono quelli che apportano più calorie per grammo (circa 9 contro le 4 di carboidrati e proteine) è normale che debbano essere ridotti bruscamente. D’altronde aumentare i grassi diminuendo gli altri nutrienti non è corretto, anche perchè un eccesso di grassi può provocare non solo accumulo di massa grassa ma anche scorie che possono minare il corretto funzionamento dell’apparato cardiocircolatorio. Diminuisci gradatamente i condimenti, in modo da dare il tempo alle tue papille gustative di abituarsi, prendi poi l’abitudine di usare spezie, aceto, limone, ecc per insaporire i piatti e riuscire a gustare anche piatti leggeri.
Lo staff di Melarossa, la tua dieta gratis

Commenti
CONDIVIDI
Articolo precedenteDieta e gravidanza
Articolo successivoSeno prosperoso e latte di soia
Sono la curatrice del sito di cui mi occupo da quando è stato creato e poi registrato come testata nel 2002. Supporto la redazione per la stesura dei contenuti, soprattutto nelle categorie dieta e nutrizione, e in particolare mi interfaccio con il team di esperti nutrizionisti per le risposte ai dubbi degli utenti.