Home Nutrizione Scrivi al nutrizionista Chiarimenti su lunghi periodi di dieta

Chiarimenti su lunghi periodi di dieta

CONDIVIDI

Buongiorno! Sono Patrizia e da nove settimane seguo la vostra dieta. Devo dire che in questo periodo sono dimagrita 6 kg rispetto ai nove stabiliti; il mancato obiettivo non mi comporta né ansia o stress, ma chiaramente sono intenzionata a raggiungerlo, anche se mi ci vorrà più tempo! A tal proposito volevo sapere se dopo un periodo di dieta c’è una fase in cui il fisico si adegua al nuovo regime alimentare e si ferma con la fase di dimagrimento, infatti, sono due settimane che oscillo sempre sullo stesso perso. Generalmente rispetto le dosi consigliate, non vado in palestra per fare movimento fisico ma garantisco che il mio ritmo di vita non è assolutamente sedentario (non ho più a macchina ed ho due bambini di 11 e 9 anni). E’ vero, è capitato di essere andata a cena fuori per inviti o per festeggiare compleanni e in questo fine settimana avrò due cene per fine anno scolastico. Rinunciare è impensabile! Come posso rimediare? La ringrazio fin d’ora per la cortese attenzione accordatami e attendo notizie. Patrizia

Risposta

Cara Patrizia, fai bene a non avere fretta nel dimagrire. Il calo di peso deve essere conseguenza di una modifica delle abitudini di vita: mangiare in modo sano e avere uno stile di vita attivo. Da quello che scrivi tu stai centrando questi obiettivi: riguardo l’attività fisica ripetiamo spesso che è molto più importante approfittare di ogni momento quotidiano per essere attivi, piuttosto che dedicare due ore alla palestra solo il sabato (e passare il resto del tempo in sedentarietà). Riguardo la sana alimentazione, deve diventare un modello da seguire sempre e durante il quale può accadere di andare a cena fuori o di volersi concedere delle golosità. Questi “sgarri” sono assolutamente normali e, se capitano raramente e sono inseriti in una dieta sana, non possono inficiare troppo il risultato del regime ipocaorico. È anche normale che dopo un lungo periodo di dieta, l’organismo ostacoli un ulteriore calo e si abbiamo brevi periodi di stasi; questo non ti deve far scoraggiare, anzi devi continuare con costanza e pazienza e vedrai che raggiungerai presto il tuo obiettivo. Dopo di che dovrai continuare a mangiare bene (anche se potrai aumentare l’apporto calorico fino al tuo reale fabbisogno) e a muoverti come fai ora; solo così potrai mantenere il peso nel lungo periodo.
Lo staff di Melarossa, la tua dieta gratis

Commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteQuale dieta seguire, 1500 o 1900 kcal?
Articolo successivoE il sale?
Sono la curatrice del sito di cui mi occupo da quando è stato creato e poi registrato come testata nel 2002. Supporto la redazione per la stesura dei contenuti, soprattutto nelle categorie dieta e nutrizione, e in particolare mi interfaccio con il team di esperti nutrizionisti per le risposte ai dubbi degli utenti.