Home Nutrizione Scrivi al nutrizionista Adiposità sull’addome

Adiposità sull’addome

CONDIVIDI

Anche se perdo peso sull’addome rimane una adiposità accentuata. Come posso fare per ridurla? Ho 60 anni e è un problema che mi affligge da anni. Grazie.

Risposta

Ciao, la distribuzione del grasso è dettata geneticamente quindi alcune parti del corpo, seppure si dimagrisce, tendono a restare più evidenti di altre. Però, mantenendo il peso nella fascia normopeso e avendo uno stile di vita attivo, che permette anche di tonificare i muscoli, le eventuali sproporzioni si riducono al minimo. Non ti scoraggiare dunque, continua con la sana alimentazione e cerca di essere costante col movimento fisico: ricorda che è meglio fare 30/40 minuti di attività tutti i giorni (anche una passeggiata a passo veloce è un ottimo allenamento) piuttosto che diverse ore di sport una o due volte a settimana. Uno stile di vita attivo stimola inoltre il metabolismo, velocizzando il dimagrimento, e permette di aumentare la massa magra che, paradossalmente, pesa di più di quella grassa per cui, a parità di peso, il corpo sembra più snello.
Lo staff di Melarossa, la tua dieta gratis

Commenti
CONDIVIDI
Articolo precedenteDieta per combattere la ritenzione idrica
Articolo successivoDiventa la nostra “reporter in forma”!
Sono la curatrice del sito di cui mi occupo da quando è stato creato e poi registrato come testata nel 2002. Supporto la redazione per la stesura dei contenuti, soprattutto nelle categorie dieta e nutrizione, e in particolare mi interfaccio con il team di esperti nutrizionisti per le risposte ai dubbi degli utenti.