Home Nutrizione Scrivi al nutrizionista Abbassamento della temperatura corporea

Abbassamento della temperatura corporea

CONDIVIDI

Premetto che tra i 14 e i 50 anni ho avuto una tenperatura corporea di 37° e 93 battiti/min. Con la menopausa la temperatura è scesa a 36° e il cardiologo mi ha dato un farmaco per diminuire la frequenza cardiaca. Le prime settimane di dieta hanno funzionato, poi ho perso meno peso e mi sono accorta che la temperatura è scesa a 35°, come se il mio organismo piuttosto che consumare grassi, preferisse “riscaldarsi” di meno. Cosa posso fare? Elisabetta

Risposta

Cara Elisabetta, sicuramente una delle funzioni del nutrimento è quella di “riscaldare” l’organismo. Una dieta equilibrata, però, anche se ipocalorica, non dovrebbe comportare una diminuzione così drastica della temperatura. Se il problema persiste, consultati con il tuo medico, tenendo sotto controllo con lui anche la pressione arteriosa e i battiti cardiaci. Sarebbe anche consigliabile che tu, se già non lo fai, prendessi l’abitudine di svolgere quotidianamente una discreta attività fisica: una passeggiata di 30/40 minuti a passo veloce, se fatta tutti i giorni, è un ottimo allenamento e non solo potrebbe aiutarti a dimagrire più velocemente ma potrebbe anche avere una funzione importante nella regolazione metabolica che determina la frequenza cardiaca. Parlane con il tuo medico e valuta con lui un piano di allenamento adatto alle tue esigenze.
Lo staff di Melarossa, la tua dieta gratis

Commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteSpiegazione
Articolo successivoDieta post-parto
Sono la curatrice del sito di cui mi occupo da quando è stato creato e poi registrato come testata nel 2002. Supporto la redazione per la stesura dei contenuti, soprattutto nelle categorie dieta e nutrizione, e in particolare mi interfaccio con il team di esperti nutrizionisti per le risposte ai dubbi degli utenti.