Home Nutrizione Cibo e Salute 10 rimedi contro la stanchezza e le influenze autunnali

10 rimedi contro la stanchezza e le influenze autunnali

CONDIVIDI
combattere stanchezza grazie ai rimedi naturali

Ti senti stanco, hai senso di spossatezza e  hai anche i primi sintomi del raffreddore? La natura può venire in tuo aiuto con dei rimedi contro la stanchezza a base di piante e sostanze naturali facili da trovare in erboristeria, in farmacia, ma anche nei supermercati. La domanda è però cosa scegliere e come scegliere. Ne parliamo con Vitalia Murgia, Pediatra esperto in Fitoterapia.

Piante officinali o sostanze naturali?

Le informazioni sono tante e possono causare confusione. La prima cosa che devi sapere è che esistono sia piante officinali, sia sostanze naturali a effetto tonico adattogeno. Tradizionalmente, come rimedi contro la stanchezza, si usavano più le piante officinali dalle proprietà tonico adattogene come il Ginseng e l’Eleuterococco.

Adesso si usano molto  anche sostanze tonico adattogene, come la pappa reale o il polline,  che hanno un effetto simile a quello delle piante officinali, ma hanno una storia medica e una tradizione d'uso più breve e non hanno molti studi che ne confermino la loro validità.

Rimedi contro la stanchezza solo se ne hai bisogno

Se sei una persona sana con un'alimentazione equilibrata e ti ammali raramente, non hai bisogno di ricorrere ad integratori a base di piante officinali o sostanze naturali. Può capitare che in alcuni periodi dell'anno, come in autunno o in primavera, ti senta stanco, stressato, senza energia. “Solo se si percepisce di star male e di non raggiungere la quota di energia necessaria ogni giorno con una dieta equilibrata e una vita sana, si può ricorrere a questi rimedi contro la stanchezza, che però non possono sostituire una buona alimentazione e uno stile di vita regolare”, ricorda la dottoressa Vitalia Murgia.

“Alcuni  problemi possono essere curati con le piante officinali, ma meglio sempre chiedere consiglio al proprio medico o al farmacista, che con domande mirate può capire qual è l’intervento  giusto per un particolare disturbo.”

Quando e come assumere questi rimedi contro la stanchezza

Ogni pianta o sostanza ha una posologia e un modo di uso propri. Il ginseng, ad esempio, essendo un tonico adattogeno “è meglio non  assumerlo di sera, perché potrebbe provocare insonnia. In generale, d'abitudine si prescrivono queste cure per periodi di 20 giorni seguiti da una pausa di 15 giorni” afferma la dottoressa.

“Soggetti sani, però, non hanno bisogno di cure continuative, a meno che queste non abbiano funzione preventiva e immunostimolante come nel caso dell'Echinacea, combinata con Propoli, o Rosa Canina, o sambuco. In quel caso si possono fare anche 3 cicli di 20 giorni ciascuno con intervalli di 15 giorni”.

Effetto placebo

Il dubbio che queste piante o sostanze abbiamo solo un effetto placebo è molto diffuso. Precisa la dottoressa Murgia: “Molto dipende dalla predisposizione dell'organismo di una persona. La risposta al trattamento è fortemente mediata dalla genetica di ciascuna persona”. E' importante poi considerare la qualità del prodotto: “Se si usa un estratto di ginseng o di Echinacea scadente, è molto probabile che il risultato possa essere scadente”.

Vuoi sapere quali sono i rimedi contro la stanchezza e l'influenza più adatti a te?

Guarda la gallery e non avrai più dubbi!

Per combattere la stanchezza

Il ginseng

Rimedi naturali contro la stanchezza: ginseng

È una pianta officinale dall'effetto tonico adattogeno, utile per combattere la stanchezza, lo stress, ma anche per stimolare il sistema immunitario.

Il guaranà

Combattere la stanchezza con il guaranà

È una pianta officinale come il caffè e il tè, un tonico che ti aiuta a combattere la stanchezza, ma non ha effetto sul sistema immunitario.

L'eleuterococco

Ricaricarsi con le piante: l'eleuterococco

È una pianta officinale dall’effetto tonico adattogeno. Può essere preso in sostituzione del ginseng, ma la sua attività è meno intensa.

Il polline

Rimedi contro la stanchezza: il polline

È una sostanza tonica energizzante; non ha molta letteratura scientifica che ne provi l’efficacia, può creare problemi in persone allergiche.

La pappa reale

Rimedi contro la stanchezza: la pappa reale

È una sostanza a effetto tonico-adattogeno, si usa da oltre 50 anni, sembra essere molto utile in caso di stanchezza, inappetenza, negli stati di convalescenza.

Per rendere più forte il sistema immunitario

L'echinacea

Rimedi contro la stanchezza: echinacea

È la pianta officinale più usata per sostenere il sistema immunitario. È utile sia per prevenire le infezioni ricorrenti delle vie respiratorie, sia per curare le forme acute. Si prende anche ai primi segni di malattia (starnuti, mal di gola, febbricola) e per almeno una settimana.

La propoli

Vincere la stanchezza con la propoli

Sostanza naturale prodotta dalle api, è utile come antinfiammatorio e antisettico naturale e per sostenere il sistema immunitario.

Il sambuco

Rimedi contro la stanchezza: il sambuco

Pianta usata tradizionalmente perché è ricca di sostanze naturali antiossidanti e sostiene il sistema immunitario in particolare in corso di malattie virali.

La rosa canina

I rimedi naturali: rosa canina

Fonte naturale di Vitamina C può essere utile in periodo invernale per sostenere al meglio il sistema immunitario.

L'acerola

Rimedi contro la stanchezza e l'influenza autunnale

Fonte naturale di Vitamina C e sali minerali, utile per sostenere il sistema immunitario durante il periodo invernale.

Commenti