Home Nutrizione Cibo e Salute I consigli per prevenire l'infarto nelle donne

I consigli per prevenire l'infarto nelle donne

CONDIVIDI
regole per prevenire l'infarto nelle donne

Mal di cuore e infarto roba da uomini? I dati smentiscono: l'infarto nelle donne purtroppo non è così raro. Secondo le stime dell'Osservatorio Epidemiologico e Cardiovascolare e dell'Istituto Superiore della Sanità sono circa 150 mila le donne fra i 50 e i 60 anni che ogni anno vengono colpite da malattie al cuore.

Un altro big killer, insieme al tumore al seno, spesso troppo sottovalutato dal genere femminile. Le cause sono sempre le stesse: troppo lavoro, vita sedentaria, stress, fumo, dieta ipercalorica e pressione alta, e i rischi che corre il cuore si incrementano dopo la menopausa a causa di diabete, obesità e ipertensione.

La soluzione è sempre legata alla prevenzione. Basta darsi qualche regola, seguendo poche e semplici abitudini. Scoprile con noi.

Attenta al peso contro l'obesità!

La prima regola contro l'infarto nelle donne è seguire un'alimentazione sana ed equilibrata. Sovrappeso e obesità sono fra i principali nemici del tuo cuore, soprattutto il grasso addominale. Luca Piretta, medico nutrizionista, ricorda come il grasso viscerale sia quello più associato a malattie metaboliche, cardiovascolari e al diabete.

Il consiglio è dunque seguire una dieta che ti permetta di mantenere il tuo peso forma, eliminando il grasso in eccesso sulla pancia. La dieta consigliata è quella mediterranea, sana ed equilibrata e ricca di frutta e verdura, capace di preservarti dalle malattie cardiovascolari.

Contro l'ipertensione, consuma meno sale!

Si stima che in media ognuno di noi consuma circa 10 grammi di sale al giorno, cioè il doppio della quantità raccomandata, per questo la sfida lanciata dall'OMS lo scorso settembre in occasione della Giornata del Cuore è proprio quella di ridurre il consumo di sale del 30% entro il 2025.

Il nostro consiglio è sostituire il sale con le spezie, che aggiungono sapore ai tuoi piatti, rendendoli più genuini. In alternativa puoi usare il gomasio, un composto di sesamo, tostato e pestato, a cui è aggiunto del sale marino integrale. La quantità di sale contenuto in questo condimento resta in ogni caso inferiore e in più il sesamo è ricco di Omega 3 e Omega 6, ottimi per il tuo cuore.

Stop al colesterolo con la soia e i grassi buoni

Mangiare tanti formaggi stagionati, ma anche panna, uova e alimenti fritti può aumentare il rischio di ammalarti di colesterolo e il rischio di infarto. I valori alti nel tuo sangue possono infatti portare ad un invecchiamento cardiovascolare, oltre che cerebrale e renale, che aumenta il rischio per il tuo cuore.

La scelta è dunque ridurre il consumo di questi alimenti e scegliere invece quelli amici della salute, come la soia ad esempio, ricchissima di proteine vegetali e fitoestrogeni che aiutano a prevenire alcune forme tumorali. E ricca anche di fitosteroli, fondamentali per la riduzione del colesterolo, nemico della salute del tuo cuore. Prova dunque ad introdurre maggiormente la soia nella tua dieta: puoi consumare gli spaghetti, il latte e gli yogurt, ma anche cuocerla come un normale legume e utilizzarla come base per tante ricette.

Preferisci poi il consumo di olio extravergine d'oliva e pesce, ricchi di grassi insaturi, i grassi buoni dal basso contenuto calorico, che ti aiutano a tenere sotto controllo il colesterolo. Per questo motivo l'olio extravergine d'oliva, meglio se usato a crudo, deve rimanere il tuo condimento preferito. Devi aumentare anche il consumo di pesci come salmone, tonno, sardine, ricchissimi di Omega 3, e frutta secca come le mandorle, le noci e le nocciole.

Menopausa e diabete: fai attenzione!

La menopausa può avere un effetto diabetogeno, nel senso che aumenta le probabilità di sviluppare il diabete, perché il calo di estrogeni può modificare la distribuzione del grasso, accumulandolo prevalentemente a livello addominale, e cambiarlo nella sua composizione: si liberano acidi grassi e aumenta la quantità di trigliceridi, insulina e glucosio presenti nel sangue.

Queste conseguenze della menopausa possono essere contrastate con un'attività fisica leggera, come camminare, che migliora la sensibilità all'insulina, contrasta l'aumento di massa grassa e riequilibra il colesterolo.

Contro l'infarto nelle donne: vacanza e relax quotidiano

Lo stress è uno dei primi nemici per la tua salute. Secondo gli esperti basta anche una sola settimana di vacanza per ricaricare il tuo cuore. Staccare dalla routine quotidiana vuol dire diminuire i fattori di rischio che possono portare ad ansia e stress. Buona abitudine è poi trovare ogni giorno uno spazio per te, per rilassarti, dedicarti a pensieri positivi e a preservare il tuo cuore. Ricorda che rilassarti non è una perdita di tempo, ma una vera e propria ginnastica per la tua salute!

Smetti di fumare per tenere a bada la pressione

Smettere di fumare ha benefici immediati sulla salute del tuo cuore, perché porta ad una diminuzione della pressione sanguigna e della frequenza del battito cardiaco. Secondo gli esperti il rischio di infarto cardiaco diminuirebbe del 50% dopo un anno di astinenza dal fumo. Un risultato da considerare con attenzione per ridurre il rischio di infarto nelle donne.

Fai sport!

Basta anche un'attività fisica leggera, fatta regolarmente, per mettere al riparo il tuo cuore dal rischio di ammalarsi. Le attività aerobiche sono quelle da preferire. Semaforo verde dunque per camminata, corsa, bicicletta, nuoto. Se non sei in sovrappeso, vanno bene anche le discipline aerobiche, che a ritmo di musica migliorano la tua resistenza e rendono più forte il tuo cuore.

Luisa Carretti

Commenti