Home Nutrizione Cibo e Salute 10 cibi contro l'insonnia

10 cibi contro l'insonnia

CONDIVIDI
i 10 cibi contro l'insonnia d'estate

Durante l'estate il tuo riposo notturno può diventare un vero problema. Ci sono però dei cibi contro l'insonnia che ti possono aiutare a combattere i disturbi del sonno. Noi di Melarossa ne abbiamo individuati 10 che hanno il potere di conciliare il riposo perché ricchi d'acqua, dall'effetto idratante e anti-afa, e di vitamine e nutrienti che ti aiutano a rilassarti. Scopri i 10 cibi contro l'insonnia.

1Albicocche

Tra gli alimenti che prevengono l'insonnia c'è il frutto ritenuto calmante per eccellenza: l'albicocca. Grazie all'alto contenuto di magnesio (10 mg/100gr) e potassio (320 mg/100 gr), sarà una tua un alleata preziosa in caso di ansia, depressione e insonnia. Ricca di acqua, ti aiuta anche a mantenerti idratato e a proteggerti dalle alte temperature.

2Avena

L’avena è una sorgente naturale di melatonina, ormone che regola il ciclo sonno-veglia, ed è ricca di calcio e magnesio, sali minerali che favoriscono il rilassamento. Svolge inoltre un'azione riequilibrante del sistema nervoso, riuscendo a contrastare la difficoltà a dormire.

3Banane

Vitamina B6, magnesio, potassio e triptofano: è questo il poker di sostanze grazie alle quali la banana aiuta il rilassamento muscolare e stimola l'organismo a produrre serotonina, “l'ormone della felicità” che favorisce l'equilibrio mentale, migliora l'umore e combatte i disturbi del sonno.

4Ciliegie

Sono una fonte naturale di magnesio (9mg/100 gr), minerale che aiuta a riposare meglio perché favorisce il rilassamento muscolare. Una sua carenza, al contrario, può causare ansia, agitazione, nervosismo e insonnia.

5Kiwi

Una ricerca della Medical University di Taipei ha rivelato che il consumo quotidiano di kiwi fa dormire di più e meglio. Per 4 settimane, il campione dello studio ha consumato 2 kiwi prima di andare a letto. I benefici? Minori difficoltà ad addormentarsi e un sonno più lungo e profondo.

Il merito sarebbe dell'alto contenuto di antiossidanti, che aiuta a ridurre i livelli di stress e a conciliare il riposo, e di folati, la cui carenza può causare insonnia.

6Lattuga

Ricchissima d'acqua, ti aiuta a mantenere il giusto equilibrio idrico e a proteggerti dall'afa, che spesso causa difficoltà a dormire. Contiene inoltre una sostanza lattiginosa, il lactucarium, che ha effetti sedativi e rilassanti: per questo mangiare insalate di lattuga a cena aiuta a riposare meglio.

7Mandorle

Nella lista dei cibi contro l'insonnia troviamo anche le mandorle, che sono ricchissime di magnesio (264 mg/100gr), minerale che contribuisce al normale metabolismo energetico e che, favorendo il rilassamento muscolare, ti aiuta a riposare meglio.

Fai uno spuntino con una manciata di mandorle al giorno e ti assicurerai il 25% del magnesio di cui hai bisogno (senza esagerare perché sono molto caloriche!).

8Noci

Una ricerca dell’Università del Texas ha dimostrato che mangiare noci farebbe aumentare i livelli di melatonina, ormone che l'organismo produce per regolare il ciclo sonno-veglia e la cui concentrazione aumenta naturalmente nelle ore di buio: il consumo di noci ne favorirebbe la produzione, aiutandoti a dormire meglio.

9Pesche

Le pesche hanno un buon contenuto di niacina (vitamina B3), che contribuisce a mantenere il sistema nervoso in buona salute. Grazie a questa molecola dagli effetti sedativi e al magnesio (le pesche ne contengono 9 mg per 100 gr), che favorisce il rilassamento muscolare, questo frutto estivo è un ottimo alleato contro l'insonnia.

10Riso

Consumare un piatto di riso a cena è un aiuto per dormire meglio: lo sostiene uno studio recente della giapponese Kanazawa Medial University. Il merito degli effetti soporiferi del riso sarebbe da attribuire al suo alto indice glicemico, che sembrerebbe aumentare nell’organismo i livelli di triptofano, proteina che stimola l’attività della serotonina, uno dei neurotrasmettitori responsabili della sensazione di benessere. Per questo motivo il riso rientra nella lista dei cibi contro l'insonnia.

 

Commenti