Home Nutrizione Cibo e Salute Artrosi e artrite: si prevengono con sport e alimentazione

Artrosi e artrite: si prevengono con sport e alimentazione

CONDIVIDI
artrite e artrosi, prevenzione a tavola

L’età che avanza spesso porta con sé acciacchi e dolori. Fra i più fastidiosi e inibitori ci sono quelli dovuti ad artrosi e artrite. Lo sport, praticato in modo moderato e costante, è un ottimo rimedio e insieme a questo un’alimentazione attenta, che può aiutare a prevenire tali malattie o almeno alleviarne i sintomi.

Ne parliamo con il nostro nutrizionista Luca Piretta in occasione della Giornata Mondiale delle Malattie Reumatiche che si celebra il 12 ottobre.

Esiste una connessione fra tali patologie e le abitudini alimentari?
Ci sono numerose evidenze scientifiche che determinano come alcuni alimenti possono in qualche modo migliorare il quadro di alcune patologie infiammatorie come l’artrosi e l’artrite. In particolare gli alimenti che contengono sostanze antinfiammatorie naturali come gli omega 3 possono essere utili. Questo tipo di acidi grassi li troviamo in particolare nel pesce, nelle noci e nell’olio di oliva.

L’obesità può aumentare le probabilità d’insorgenza di malattie reumatiche?
L’aumento del tessuto adiposo come si osserva nelle condizioni di sovrappeso e obesità determina la presenza di una maggiore quantità di sostanze infiammatorie circolanti. Questo può peggiorare il quadro clinico e favorire le complicanze di quelle patologie, come l’artrite, che hanno alla base proprio i mediatori infiammatori.

Secondo diversi studi la dieta vegetariana, la dieta mediterranea e quella chiamata “dieta di esclusione”, che consiste nell’eliminare dei cibi e poi reintrodurli gradualmente sino a scoprire quelli che portano ad un peggioramento dei sintomi, sono ottime per alleviare o evitare i sintomi di artrite e artrosi. Qual è la sua opinione in merito? Quale dieta consiglierebbe?
La strategia della dieta di esclusione è molto valida per la gestione di alcune patologie come le intolleranze alimentari. Si può tranquillamente applicare anche in una condizione come l’artrite perché i benefici (dolore e mobilità dell’articolazione) sono facilmente valutabili del paziente stesso. Andrebbero comunque evitati gli alimenti ricchi di radicali liberi (come per esempio le fritture) e favoriti quelli ricchi in omega 3.

Altre ricerche affermano che nell’alimentazione di un paziente che soffre di artrite o artrosi non dovrebbero mai mancare  nutrienti come zinco, vitamina D, selenio, acidi grassi, rame. Perché? Secondo lei hanno un effetto meramente “curativo” o anche preventivo?
Alcuni studi hanno messo in relazione la mancanza di vitamina D e alcune malattie autoimmuni tra le quali l’artrite reumatoide. Una recente metanalisi ha osservato che un ridotto introito di vitamina D si associa a una maggior prevalenza di artrite reumatoide e a una maggiore severità della patologia.

Potrebbe suggerire una dieta efficace a prevenire artrite e artrosi?
La dieta migliore deve puntare a ridurre il sovrappeso e obesità perché l’aumento del carico peggiora senza dubbio il dolore e l’infiammazione delle articolazioni. Ispirarsi alla dieta mediterranea è sempre il migliore approccio soprattutto se abbondiamo in pesce, olio d’oliva, e noci.

Ci sono degli alimenti da evitare sempre (latte, caffè, uova ad esempio) o variano da caso a caso?
Non ci sono studi che ci autorizzino a demonizzare determinati alimenti in caso di artrosi e artrite.

Anche lo sport può aiutarti a prevenire e curare le malattie reumatiche come artrosi e artrite: prova con il pilates, lo yoga, il tai-chi, il nuoto, o l’aquagym!

Commenti