Home Nutrizione Cibo e Salute Antiossidanti, le proprietà benefiche e i cibi che li contengono

Antiossidanti, le proprietà benefiche e i cibi che li contengono

CONDIVIDI
antiossidanti: perchè sono importanti e dove li trovi

Quante volte hai sentito parlare degli antiossidanti, delle loro proprietà benefiche e dei loro effetti sui radicali liberi? Sai che fanno bene, che aiutano a combattere l’invecchiamento e che sono presenti nel cibo (soprattutto in frutta e verdura). Quando si inizia a parlarne i termini tecnici, però, si fanno difficili ed il vero scopo di questi elementi sembra sfuggirti.

Quali sono i cibi che ne sono più ricchi?

Ne abbiamo parlato con il Dott. Luca Piretta, nutrizionista della S.I.S.A. (Società Italiana Scienza dell’Alimentazione). Ci ha spiegato più dettagliatamente il rapporto fra questi elementi. Come una sana e corretta alimentazione sia ancora una volta la chiave per fare il pieno di queste sostanze fondamentali per la nostra salute.

I radicali liberi

L’invecchiamento cellulare, e di conseguenza anche il nostro, è dovuto ai radicali liberi. Delle sostanze che tendono a modificare i nostri tessuti e che, anche in condizioni normali, si trovano nel nostro organismo come strumenti di difesa. Questo perché “svolgono funzioni utili alla salute, come la distruzione di virus e batteri e favoriscono anche la riproduzione e crescita cellulare”.

A volte però i radicali liberi, a causa di processi ossidativi incontrollati (l’effetto dell’ossigeno sulle molecole), innescano la formazione di altri radicali in eccesso. Tutto questo fa parte del normale funzionamento del corpo umano. Di norma i radicali liberi vengono regolati da sostanze antiossidanti. In grado cioè di riequilibrare quelle molecole in eccesso bloccandone l’ossidazione. Capita però che un’alimentazione scarsa di antiossidanti ed errati stili di vita (come ad esempio il fumo o lo stress) provochino una maggiore richiesta di sostanze antiossidanti in grado di neutralizzare i radicali liberi (provocando uno stress ossidativo). Spezzando quindi l’equilibrio dei due elementi. Solamente in questi casi i radicali diventano “pericolosi”. Cioè quando la loro quantità diventa superiore alla capacità della cellula (e degli antiossidanti) di neutralizzarli.
Semplificando, i radicali liberi non sono buoni o cattivi, è solo che quando sono in eccesso invece di proteggere il corpo iniziano a danneggiarlo dall'interno. E' in queste situazioni che l'azione degli antiossidanti diventa cruciale per la nostra salute.

Ma come fanno gli antiossidanti a proteggerci?

Gli antiossidanti costituiscono la nostra corazza interna. Infatti “si sottopongono agli effetti nocivi dei radicali liberi, subendone loro le conseguenze e impedendone (o rallentandone) l’azione nociva. Formano uno scudo chimico e si ‘sacrificano’ al posto delle strutture vitali (il nostro corpo n.d.r.). Attenzione però, poiché spesso rallentano e ritardano solamente gli effetti nocivi dei radicali liberi".

Prevenire con gli antiossidanti

Gli antiossidanti sono inoltre famosi per le loro proprietà di prevenzione. La loro utilità, oltre a giocare un ruolo fondamentale nella prevenzione dei tumori, aiuta anche per fini più “estetici”, mantenendo la pelle giovane ed elastica. Ma basta un’alimentazione sana per mantenere una pelle giovane? Il Dott. Piretta ci risponde così: “L'alimentazione non è l'unico elemento necessario per mantenere una pelle giovane. La genetica conta molto. Ma sicuramente l'appoggio degli antiossidanti assunti con la dieta rappresenta il metodo più sano ed efficace per combattere i radicali liberi e di conseguenza per mantenere l'elasticità e la capacità funzionale della pelle”.

Gli antiossidanti a tavola

Ma cosa dovremmo mangiare per assicurarci la nostra razione quotidiana di antiossidanti? Frutta e verdura ogni giorno! È per questo che i nutrizionisti consigliano di mangiarne 5 porzioni quotidianamente. A seconda della frutta e della verdura che scegliamo, cambia anche la tipologia di antiossidanti che assumiamo. Quindi gli effetti benefici sull'organismo, per questo è importantissimo variare anche il colore delle porzioni.

TABELLA alimenti antiossidanti1500

Clicca qui per ingrandire e scaricare il PDF

Attenzione alla cottura!

Frutta e verdura sono i principali veicoli di antiossidanti, è per questo che la loro assunzione diventa così fondamentale per la nostra alimentazione. Ai fornelli però, per mantenerne inalterate le qualità, c’è bisogno di qualche accorgimento in più! Il nutrizionista consiglia: “Alcuni di questi antiossidanti si distruggono con la cottura, come capita per tutti i polifenoli , la vitamina E e la vitamina C. I minerali come selenio e zinco ed i carotenoidi non subiscono grosse modificazioni e addirittura il licopene aumenta la sua biodisponibilità con le alte temperature”. Come accade ad esempio a pomodori e peperoncini. Preferite comunque le cotture a bassa temperatura e per tempi brevi per salvaguardare il livello di antiossidanti.

 

Commenti