Home Nutrizione Alimenti dalla A alla Z La quinoa, ottima alternativa alla pasta

La quinoa, ottima alternativa alla pasta

CONDIVIDI
quinoa. alternativa alla pasta se soffri di allergia

Il successo della tua dieta dipende molto dalla varietà e alternare i cibi in tavola è fondamentale. Melarossa è una dieta molto varia, ma spesso ti capita comunque di cercare alternative, perché hai dimenticato di fare la spesa e nella dispensa non è rimasto quasi nulla o perché hai voglia di provare sapori nuovi. E allora, se ami pasta, pane e riso, ti suggeriamo un'alternativa un po' diversa dal solito: la quinoa.

La storia

La quinoa è una pianta antichissima che viene dall'America del sud, per l'esattezza dalla Bolivia, là dove il clima è arido e pochissime colture riescono ad attecchire. Può raggiungere i due metri di altezza, ha semi tondi e vanta più di 2000 varietà. Anche se il suo aspetto è simile al cous cous, non farti ingannare: non è un cereale come molti pensano, ma fa parte della stessa famiglia della barbabietola e degli spinaci.

Dove si trova?

Non è un prodotto raro in Italia, puoi trovarla nei negozi biologici ma anche nei supermercati.

Le proprietà

La quinoa è una delle piante con il maggior numero di proprietà nutritive al mondo.
Ha un alto contenuto in acidi aminati – come il latte – ed è molto ricca di proteine: potrebbe tranquillamente sostituire la carne nella tua alimentazione quotidiana! E' indispensabile nelle diete vegetariane, oltre che un ottimo sostituto di pasta e cereali per i celiaci, perchè totalmente priva di glutine.

E' ricca di magnesio e ferro e, quindi, è ottima per rinforzare l'organismo e combattere la stanchezza.

Il suo valore energetico è di 374 calorie per 100 gr: 13.10 g di proteine,5,80 g di lipidi e 68.9 g di glucidi.

La quinoa nella dieta Melarossa

La quinoa è perfetta per sostituire la pasta o il riso perché ha più o meno lo stesso apporto calorico. In alternativa puoi aggiungerla alla tua minestra. Se invece preferisci consumarla come contorno, mangiala al posto del pane.

Come consumare la quinoa?

E' molto importante lavare bene i semi di quinoa in modo da eliminare la saponina, una sostanza amara contenuta nella pianta. Una volta puliti i semi possono essere cotti al vapore (per 20 minuti) o in acqua bollente, come il riso.

A chi fa bene?

  • a chi soffre di allergie alimentari, in particolare per gli intolleranti al glutine
  • a chi soffre di mal di testa o ipertensione, perché il suo alto contenuto di magnesio contribuisce a distendere i vasi sanguigni
  • a chi vuole mantenersi giovane, perché è anche un potente anti ossidante.

Le ricette di Melarossa:

Sformato di quinoa con ricotta

Polpette di quinoa e zucchine

Sylvie Pariset

©Shutterstock/Elena Veselova

Commenti