Home Nutrizione Alimenti dalla A alla Z La zucchina, poche calorie e tante vitamine

La zucchina, poche calorie e tante vitamine

CONDIVIDI
zucchina, poche calorie e tante vitamine

Un’autentica ingiustizia la metafora per cui sì dà della zucchina alle persone poco intelligenti. Lei, al contrario, di sale in zucca ne ha, e neanche poco. Non solo primeggia tra le pentole, rivelandosi un autentico passepartout salva cena in mille sfiziose ricette, ma eccelle anche da un punto di vista dietetico-alimentare. Vedere le cifre per credere…

In numeri

È facile capire perché i nutrizionisti la amano particolarmente: per 100 g di prodotto 92,7 sono di acqua, 3,1 di carboidrati, 2,7 di proteine, 1,1 di fibre. Per sole 21 kcal immesse regala 459 mg di potassio, 93 mg di fosforo, 21 mg di calcio, 3 mg di sodio, 515 mg di vitamina A e 20 mcg di acido folico.

Verde speranza…

La saggezza popolare ci azzecca spesso e il verde è effettivamente il colore della speranza. Lo sanno bene le mamme in dolce attesa e tutte le donne che sperano nella cicogna alle quali sono seriamente raccomandati tutti gli ortaggi verdi come la zucchina. Come ci ricorda la campagna di promozione e di informazione di UNAPROA “Nutritevi dei colori della vita”, infatti, queste verdure (quelle a foglia in testa) contengono due importanti sostanze nutrienti: il magnesio e l’acido folico. Il magnesio è parte della molecola della clorofilla e nell’uomo contribuisce al normale metabolismo energetico e alla riduzione della stanchezza e dell’affaticamento, al regolare funzionamento del sistema nervoso e di quello muscolare.

L’acido folico o folato, invece, oltre a essere utile durante i primi mesi della gravidanza, contribuisce alla riduzione della stanchezza e alla normale funzione del sistema immunitario. E la speranza non è solo quella di un pargoletto sano, ma anche di una linea da far diventare viola d’invidia tutta la spiaggia. La zucchina mantiene le promesse!

Le tisane le fanno un baffo

Tra le molte virtù della zucchina, c’è per certo quella di essere uno degli alimenti più diuretici e depurativi bell’e pronto in natura.  È tra le verdure meno caloriche su piazza e grazie al suo elevato contenuto di acqua è estremamente utile in molti tipi di dieta.

L’energia della zucchina proviene fondamentalmente dai carboidrati, le fibre non deludono, il colesterolo è assente, la digeribilità è garantita. Il nostro ortaggio si presta, insomma, a qualunque regime alimentare e contribuisce ad aumentare l’apporto di acqua, potassio e fibre all’organismo, per di più con un buon effetto saziante.

Niente da dire, le zucchine sono perfette per una dieta ipocalorica e/o contro le malattie del metabolismo. La porzione media (le possiamo mangiare cotte al forno, lesse, saltate in padella con un filo d’olio o, per la gioia dei crudisti, in insalata tagliate alla julienne) è di circa 150-250g, anche due volte al giorno.

Una zucchina per amica e l’estate è un’altra storia

Le zucchine amano il caldo, inutile cercarle a dicembre, gennaio, febbraio, mentre possiamo trovarle in tutti gli altri mesi dell’anno. Ricordiamoci però che il clou del loro fulgore – con correlata potenza delle loro proprietà benefiche – è proprio in estate: non c’è dubbio, sono luglio e agosto i mesi della zucchina.

Non è solo il loro potenziale idratante e diuretico (che ne fa un grandioso alleato contro la cellulite) a essere ideale per i giorni più caldi, ma anche l’altissima percentuale di sali minerali e vitamine è particolarmente adatta per l’efficienza del sistema nervoso e per conservare la salute dei tessuti durante la stagione più afosa.

Inoltre, le zucchine sono una fonte di luteina, un carotenoide che ha effetti curativi sugli occhi, con un’azione anti-arteriosclerotica, antinfiammatoria e protettiva della retina dalla degenerazione dovuta a invecchiamento e stress: un autentico toccasana per la nostra vista, che, specie d’estate, è messa a dura prova da sole, calore e salsedine.

Se c’è il fiore non c’è inganno

Una piccola controindicazione della zucchina è il suo essere molto deperibile. Si conserva per pochi giorni e, specie se esposta a fonti intense di luce o calore, perde facilmente le declamate proprietà. Per questo, è particolarmente importante imparare a sceglierle bene al supermercato, in modo da essere sicuri di portare a casa un bottino ghiotto e salutare.

La zucchina fresca ha la buccia liscia, brillante, tesa e compatta, ma un segnale è, tra tutti, quello realmente incontrovertibile: se ha ancora attaccato un fiore turgido e dal colore vivace, allora possiamo stare certi che il nostro ortaggio è freschissimo. Un’ulteriore accortezza è quella di prediligere gli esemplari più piccoli (non più lunghi di 22-25 centimetri), che generalmente hanno un sapore migliore e sono privi di semi.

Gossip

La zucchina produce fiori femmina e fiori maschio. Proprio così: quelli attaccati all’ortaggio – da cui, appunto, matura il frutto – sono i fiori femmina. I famosi fiori di zucca o zucchina, quelli che abitualmente utilizziamo nella nostra tradizione culinaria, molto ricchi di vitamine A, C, del gruppo B e ferro, sono, invece, i fiori maschio, decisamente più grandi e color giallo oro.

Alta cucina

Dalle zuppe all’insalata, dal primo al secondo passando per il contorno, abbinata a carne, pesce o altre verdure, la zucchina ha ben pochi rivali per la varietà di ruoli che può giocare in cucina. Per molti, però, è la pasta la morte sua. Il giallista Raymond Chandler, anche per assonanza letteraria, sceglie le penne, noi in questa ricetta preferiamo le tagliatelle. Con una nota conclusiva: a patto di lavarla con cura, consigliamo di non gettare la buccia, è proprio lì che si concentrano maggiormente le tante proprietà del nostro ortaggio.

Maschere di bellezza con la zucchina

Per la bellezza della pelle c’è un’accoppiata di cucurbitacee veramente vincente. Cetrioli e zucchine, oltre che da forma e colore, sono accomunati dal potenziale altamente idratante e nutriente per l’epidermide: uniti in una semplice maschera fai da te rendono la pelle morbida e vellutata in una sola applicazione.

Per prepararla è sufficiente pochissimo tempo e gli ingredienti che servono sono: 1 zucchina grande o 2 zucchine piccole; 1 cetriolo grande o 2 cetrioli piccoli; mezzo bicchiere di panna liquida o di latte. Cetrioli e zucchine vanno lavati bene, spuntati e quindi tagliati a piccoli pezzi. A questo punto, frullandoli con il latte o la panna, i pezzetti vanno tramutati in una morbida crema, che deve essere spalmata sul viso e lasciata in posa per 10 minuti. Il gioco è fatto!

Se poi ti aspetta una serata speciale, ma la stanchezza ha lasciato il segno con delle antipatiche occhiaie, prova il sano rimedio della nonna e non resterai delusa: due fettine di zucchine gelide di frigo sotto ciascun occhio e lo sguardo recupera l’appeal in un battibaleno!

Commenti