Home Nutrizione Alimenti dalla A alla Z I benefici dei funghi e le ricette per cucinarli

I benefici dei funghi e le ricette per cucinarli

CONDIVIDI
benefici dei funghi

I benefici dei funghi sono davvero tantissimi. Per chi ama raccogliere i funghi, l'autunno è una stagione divertente fatta di lunghe camminate nei boschi a caccia del più prelibato, del più raro. Per chi ama mangiarli, la tavola si trasforma in una festa di prelibatezze saporite, nutrienti e a 0 calorie! Oltre ai benefici dei funghi bisogna anche prestare attenzione alle insidie e ad alcuni rischi.

1Contro i malanni autunnali i funghi come antibiotico naturale

Forse il primo dei benefici dei funghi. Sin dall'antichità i funghi sono considerati un antibiotico naturale e indicati dalla medicina non convenzionale come rimedio contro i malanni stagionali, visto che hanno il potere di rafforzare il sistema immunitario e riequilibrarlo.

Questa funzione modulatoria è svolta principalmente dai polisaccaridi contenuti, capaci di sedare il sistema immunitario, quando questo è iperstimolato da allergie o infiammazioni, o al contrario di stimolarlo quando si trova in condizioni di deficit causate ad esempio da infezioni croniche.

2Proprietà immunostimolanti e antiossidanti dei funghi

Ci sono anche altri benefici dei funghi. Non tutti lo sanno, ma i funghi sono ricchissimi di selenio, nutriente che stimola la produzione di citochine da parte dei globuli bianchi e di immunostimolanti responsabili della difesa contro le infezioni. Oltre al selenio questi alimenti contengono vitamine del gruppo B3 e B2, ottime per il buon funzionamento del sistema nervoso e del metabolismo di proteine, grassi e carboidrati.

3Fonte di Vitamina D

Assumere vitamina D dai cibi è molto difficile, perché quasi nessuno ne contiene. L'unico modo conosciuto sino ad oggi era quello di esporsi al sole, ma uno studio condotto dall'Università di Sydney ci svela una interessante verità, che allarga il campo dei benefici dei funghi: mangiare 100 grammi di funghi (tre o quattro circa), dopo averli esposti al sole per almeno un'ora, permette di assumere tutta la vitamina D che ti serve in un giorno.

4Consigli per comprare sicuro

Oltre ai benefici dei funghi bisogna prestare attenzione ad alcune cose. E' possibile acquistare funghi essiccati, surgelati o freschi. Nel caso in cui tu decida di comprare fresco, ricorda che su 4000 specie esistenti, solo 100 sono commestibili. Vai soltanto nei negozi di fiducia quindi, oppure se sei al supermercato assicurati che sull'etichetta sia specificato l'avvenuto controllo micologico da parte degli Ispettori Micologici della ASL.
Poi stai attenta che il fungo sia privo di muffe e che la testa e il gambo siano sodi e non molli.

5Come consumare i funghi

Il consiglio è sempre quello di mangiare funghi freschi, correttamente puliti e appropriatamente cotti (è consigliata una bollitura di 15 minuti prima della cottura vera e propria), perché quasi tutte le specie da crude sono scarsamente digeribili se non velenose.
Ricorda anche che il grado di tossicità di un fungo non commestibile non diminuisce con la cottura o l'essiccazione. Quel tipo di fungo deve essere scartato in ogni caso.

Nel materiale informativo di prevenzione dele intossicazioni distribuito dai sistemi sanitari locali e nazionali è spesso sconsigliato il consumo di funghi da parte di bambini, donne in gravidanza, persone allergiche a particolari malattie o che soffrono di intolleranze.

6Intossicazione, come riconoscerla

Se è vero che i benefici dei funghi sono tanti, è altrettanto vero che ci posso essere dei rischi derivanti dal mangiarli. Meglio non vivere l'esperienza dell'intossicazione, ma è bene sapere che le cause possono essere due: l'ingestione di funghi velenosi oppure di funghi commestibili ma guasti oppure infestati.

I sintomi sono quelli di una comune intossicazione alimentare, quindi vomito, diarrea, dolori addominali, nausea, febbre, sudorazione, macchie rosse sulla pelle fino ad arrivare ad allucinazione, ipertensione e cefalee. Molti pensano che il latte abbia un potere disintossicante, ma non è vero.

La cosa da fare immediatamente è recarsi presso un Centro Antiveleni che individuerà la cura più adeguata. E' molto importante portare con sé i resti del fungo ingerito per permettere ai medici di identificarne la specie.

Ricorda anche che i funghi sott'olio possono essere altrettanto pericolosi, in quanto una cattiva conservazione può far sviluppare il botulino. Per evitarlo è necessario lavare accuratamente i funghi e sbollentarli con acqua e aceto prima di metterli nel vasetto, che dovrà essere ben sterilizzato.

7Ecco 4 idee per gustare i funghi

Funghi arrosto

Un contorno gustosissimo e super-leggero (appena 100 calorie a porzione) che in autunno non può mancare sulla tua tavola

Una ricetta di Manuela Abbrescia del blog "La Via delle Spezie"

Calorie totali: 205 Kcal / Calorie a porzione: 102 Kcal

Ingredienti per 2 persone:

500 g di funghi pleurotus;
20 g di olio;
1 cucchiaio di aceto;
sale;
pepe;
peperoncino;
prezzemolo

Preparazione:

Pulire i funghi, trasferirli in una ciotola, aggiungere olio, aceto, sale, pepe, mescolare e lasciarli marinare 15 minuti. Scaldare una bistecchiera in ghisa e cuocerli pochi minuti per lato. Servirli ben caldi, conditi con un filo d'olio, prezzemolo tritato e peperoncino.

Insalata tiepida di kamut con champignon

benefici dei funghi

Un piatto unico e completo che unisce all'energia dei cereali il sapore tipicamente autunnale dei funghi

Una ricetta di Manuela Abbrescia dal blog La Via delle Spezie

Calorie totali: 626 Kcal / Calorie a porzione: 313 Kcal

Ingredienti: (per 2 persone):

120 g di kamut;
120 g di funghi champignon;
100 g di pomodoro ramato;
20 g di olio;
1 spicchio di aglio;
prezzemolo;
peperoncino;
sale

Preparazione:

Pulire gli champignon e tagliarli in quarti. Versare l'olio in una padella, unire lo spicchio d'aglio e il peperoncino, far soffriggere due minuti, togliere l'aglio ed aggiungere i funghi, salare e cuocere per 5 minuti (non far asciugare l'acqua che uscirà durante la cottura). Pelare i pomodori, privarli dei semi, tagliarli a cubetti piccoli (in questo modo si otterrà una concassè), salare appena, unire del prezzemolo tritato, mescolare e tenere da parte. Bollire il kamut (seguendo le istruzioni sulla confezione) e una volta pronto aggiungerlo nella padella con i funghi, mescolare e scaldare per due minuti, infine unire la concassè di pomodoro, amalgamare e servire.

Involtini di bresaola con carpaccio di funghi

benefici dei funghi

Un piatto leggero ma molto sfizioso, ideale per un antipasto o un secondo gustoso e freschissimo

Una ricetta di Manuela Abbrescia del blog La via delle Spezie

Calorie totali: 347 Kcal / Calorie a porzione: 173 Kcal

Ingredienti (per 2 persone):

10 fettine di bresaola (circa 70 g);
70 g di carota;
70 g di gambo di sedano;
70 g di zucchina (solo la parte verde);
70 g funghi champignon;
30 g di rucola;
20 g di olio evo;
sale;
pepe;
limone

Preparazione:

Lavare le verdure, prelevare con il pela patate la parte verde delle zucchine, pelare la carota, togliere i filamenti dal gambo di sedano. A questo punto tagliare le verdure a julienne (bastoncini sottilissimi). Su ogni fettina di bresaola, disporre una manciata di verdure miste, avvolgere e formare un involtino. Disporre sul piatto, condire con olio, sale, pepe, succo di limone, completare con i funghi tagliati sottili e la rucola.

Zuppa di patate e funghi

benefici dei funghi

Un abbinamento gustoso per una zuppa che è in autunno è perfetta come alternativa al classico primo piatto

Una ricetta di Manuela Abbrescia dal blog "La Via delle Spezie"

Calorie totali: 553 Kcal / Calorie a persona: 276 Kcal

Ingredienti per due persone:

300 g di patate;
300 g di funghi cardoncelli o champignon;
20 g di porro;
rosmarino;
prezzemolo;
20 g di olio evo;
sale;
pepe;
circa mezzo litro di brodo vegetale (preparato con sedano, carota, cipolla, prezzemolo)

Preparazione:
Pulire e tagliare in pezzi regolari le patate, pulire e tagliare i funghi in quarti. In una pentola versare l'olio, aggiungere il porro, lasciar rosolare un minuto, unire i funghi, le patate, qualche ago di rosmarino, cuocere pochi minuti, aggiungere 3 mestoli di brodo caldo, salare. Cuocere finché le patate non saranno morbide. Servire ben caldo, completare il piatto con del pepe e prezzemolo tritato.

 

Commenti