Home Moda curvy Tendenze moda Marina Rinaldi e l’eleganza curvy

Marina Rinaldi e l’eleganza curvy

CONDIVIDI

 

“Liberarsi dal concetto di taglia, assecondare gentilmente le rotondità, non rinunciare ai colori” … Questi e tanti altri i consigli di stile che, nell’intervista che segue, una delle stiliste dello staff di Marina Rinaldi, famosa casa di moda italiana per taglie forti, dà a tutte le donne con le curve.

Che cosa significa essere stilista di una casa di moda per taglie forti?
Io mi sento innanzitutto una stilista di moda, ovvero una persona che crea qualcosa che indossato possa rendere ancora più speciale il corpo di una donna. E mai il contrario.

Per una donna nel 2012 “la libertà di essere se stesse” significa anche indossare una taglia oltre la 46?
Credo significhi innanzitutto liberarsi dal concetto di taglia. Che ricordiamoci non è altro che una mera convenzione. Le forme, di qualsiasi tipo, saranno sempre vincenti se portate con personalità e valorizzate con gusto.

Quale consiglio dare ad una donna per mettere in risalto le proprie curve senza paura?
Per prima cosa, non avere paura delle proprie curve. Poi puntare su quelle che da sempre sono simbolo indiscusso di femminilità e bellezza.

Quali sono i capi basici che ogni donna dovrebbe avere nel proprio guardaroba?
Tutte le donne ormai sanno che un little black dress, un paio di blue jeans che vestono a pennello, una camicia bianca e un paio di ballerine sono tutto ciò che serve per qualsiasi occasione.
Il capo più importante di tutti però è quello che non si vede: un’ottima biancheria modellante. Questa sì che dovrebbe essere alla base di ogni guardaroba ed è veramente capace di fare la differenza, anche tra le donne meno sinuose.

Che cosa bisogna sempre evitare d’indossare per non apparire più grosse di quello che si è e per affinare la propria silhouette?

Tutto ciò’ che punta a nascondere o comprimere le forme, anziché valorizzarle, andrebbe vietato.

Nelle collezioni moda P/E 2012 c’è molto colore, stampe e righe, spesso sconsigliati alle donne con qualche chilo in più. Quale consiglio dare per poter vestire alla moda rispettando la propria morfologia?
Questi sono luoghi comuni che pongono inutili limiti alla scelta delle donne più’ morbide. Nella collezione P/E 2012 di Marina Rinaldi c’è tutto: colori, stampe, righe.
Il segreto sta nel saperli declinare su capi dall’ottima vestibilità.

Che tipo di tessuto prediligere nella scelta di un capo?
Tutto ciò che asseconda gentilmente le rotondità. Il jersey, ad esempio, è un tessuto morbido e performante, che oltre ad avere un’eccellente vestibilità si accosta molto bene a materiali come il satin e il raso, che io amo molto. Per le giacche invece si devono prediligere tessuti comfort, mai troppo rigidi.

Per quali colori optare per la scelta di un abito, di un pantalone o di una giacca?
Sfatiamo il vecchio mito che il nero sfina e il bianco allarga. La vestibilità non la fanno i colori, ma i tagli. Il colore perfetto è quello che si fonde armoniosamente con le nuance della pelle, del viso, degli occhi e, non ultimo, del nostro stato d’animo. E poi, perché togliersi il piacere di giocare con la palette che la moda propone?

Quali sono le piccole (ma importanti) astuzie che ogni donna rotondetta dovrebbe sempre tenere a mente?
Per prima cosa, che i tacchi sono i migliori alleati delle donne, perché slanciano la silhouette e hanno un immediato effetto snellente. Anche delineare il punto vita è essenziale per ristabilire le proporzioni tra spalle e fianchi, richiamando il celebre effetto clessidra. Per farlo basta puntare su capi che valorizzano il punto vita oppure utilizzare una cintura, meglio se sottile e mai troppo stretta. I tagli stile impero, che sono invece consigliati alle donne che non hanno un punto vita sottile.

Proposta per un look da giorno?
L’estate è carica di printed pants, da indossare con ampie bluse monocromo oppure, per le più audaci, con stampe coordinate o in netto contrasto. Per Marina Rinaldi ne abbiamo creati di favolosi che vanno dai motivi grafici ai floreali, passando per quelli di ispirazione orientale.

E per una serata particolare?
Un tubino in pizzo macramè, vero must di stagione, iperfemminile e dal sapore squisitamente retro’. Impossibile sbagliare.

Ed eccovi un piccolo assaggio: tre capi della collezione MR elegante di Marina Rinaldi.

www.marinarinaldi.com

Intervista di Emanuela Maria Mafrolla

Commenti
CONDIVIDI
Articolo precedenteCucina e orto per prevenire l’obesità
Articolo successivoMio figlio, vegetariano come me
Dottoressa in editoria e giornalismo, collaboro con Melarossa occupandomi della rubrica di moda curvy, con una posta dedicata, della rubrica di bellezza, di quella dei testimonial e della pagina Instagram di Melarossa. Scrivo articoli anche per altre sezioni del sito, insomma scrivo, scrivo e adoro farlo. Mi piace uscire, viaggiare, fare shopping, leggere, bere e mangiar bene, insomma tutto ciò che ruota intorno allo star bene con se stessi e con gli altri.