Home Moda curvy Lingerie e Costumi da bagno Come scegliere il reggiseno perfetto

Come scegliere il reggiseno perfetto

CONDIVIDI
il reggiseno giusto

Lo indossi tutti i giorni, a volte anche di notte e non puoi assolutamente permetterti di scegliere quello sbagliato… Di cosa parliamo? Ovviamente del reggiseno!

Tutte le donne, in particolare le curvy con seno abbondante, non ne possono fare a meno e non solo per motivi estetici, ma anche di salute. Eppure non tutte sono capaci di scegliere la taglia giusta del reggiseno, complice spesso una scarsa conoscenza delle misure del proprio seno.

Eccoti 6 consigli utili per scegliere il reggiseno giusto per te!

1. Al momento dell’acquisto non considerare solo la taglia, ma anche la coppa, che fa riferimento al volume del seno. Va dalla AA alla D, ma arriva alla G e H per le donne con seno molto abbondante. Per calcolarla si sottrae dalla circonferenza del seno la circonferenza del torace, aumentata di 12,5 cm. Esempio: 95 – (80+12,5) = 2,5. Le taglie di reggiseno variano a seconda dei Paesi (una III italiana corrisponde a una 90 di Francia e Spagna, e a una 34 americana), ma la coppa è uguale per tutti.

Ecco le tabelle corrispondenti:

 come scegliere il reggiseno perfetto con le tabelle

come scegliere il reggiseno perfetto con le tabelle

  • La fascia sotto il seno, cioè quella che avvolge il torace, deve corrispondere alla circonferenza del sotto seno, deve essere ferma ma allo stesso tempo confortevole. Se sotto è troppo stretto, significa che hai bisogno di una taglia più grande o di allentare il gancio della chiusura: dovresti riuscire a far passare un dito sul davanti e due sulla schiena.
  • Il reggiseno deve essere indossato facendo attenzione che la parte anteriore e posteriore siano parallele tra loro.
  • La coppa del reggiseno deve aderire perfettamente: se il seno deborda significa che la coppa è quella sbagliata. Ricorda che ad ogni taglia corrisponde più di una coppa, quindi non limitarti a controllare la circonferenza toracica, ma fai ben attenzione che il seno non debordi dalle coppe o, di contro, che queste non facciano delle pieghe.
  • I ferretti e le stecchette di rinforzo devono aderire perfettamente al corpo senza creare fastidio o pressione. Il ferretto (o la parte corrispondente, se il reggiseno non ce l’ha) deve appoggiare pienamente sulla gabbia toracica e sostenere il seno, non sfregare sotto le ascelle.
  • Il pannello centrale deve appoggiare sullo sterno, ossia il centro seno deve aderire perfettamente al corpo. Se invece sta per aria significa che il formato della coppa è troppo piccolo, oppure il pannello centrale è inadatto alla conformazione del tuo decolleté perché non è largo abbastanza per separare i seni.
  • Le spalline devono essere allungate o accorciate in modo tale che il seno sia correttamente sostenuto nella sua posizione  naturale; di solito il regolatore deve posizionarsi a metà tra la spalla e l’attaccatura della spallina sulla fascia laterale. Le spalline invece per essere confortevoli non devono né cadere, né scavare solchi sulle spalle: in caso prova un modello con la fascia più alta e avvolgente per assicurare più sostegno. Spalline troppo corte provocano invece dolori alla schiena e alle spalle.

Controlla la tua figura: per una proporzione equilibrata il seno dovrebbe essere a metà tra la spalla e il gomito.

Infine, se hai seguito tutti consigli e guardandoti allo specchio non solo hai una sensazione di estremo comfort, ma ti senti anche terribilmente sexy… vuol dire che hai trovato il reggiseno perfetto!

 

Commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteUn orto bio nel tuo giardino
Articolo successivoCon il lievito madre il pane è più salutare
Sono nata in Francia ma vivo in Italia da 20 anni. Prima di diventare pubblicista, ho fatto l’insegnante di sport (ISEF) in Francia e l’attrice per 10 anni. Appassionata di salute e benessere, collaboro per Melarossa da 5 anni, scrivo soprattutto di fitness e gestisco la pagina Facebook. Mi piace molto il mio lavoro perché è molto creativo e abbiamo molti rapporti con gli utenti a cui cerchiamo di dare una mano per rimanere sempre positivi durante il loro percorso.