Home Moda curvy Coach Moda Il jeans Levi’s anche per le curvy!

Il jeans Levi’s anche per le curvy!

CONDIVIDI

Jeans, il capo più comune che tutte noi abbiamo nei nostri armadi, ma quanto è difficile a volte trovare quello giusto!

L’azienda Levi’s presenta tre modelli chiamati Slight, Demi e Bold. Le tre tipologie non hanno nulla a che vedere con la taglia, ma si riferiscono al differenziale tra la misura del fianco in alto ed in basso. Se la differenza fra le due misure è minima, la curva è Slight; se è media, la curva è Demi; se è alta, la curva è Bold.

Sul sito dell’azienda, grazie a quattro rapidi passaggi attraverso i quali dovremo rispondere ad alcune domande in base alla nostra fisicità, possiamo individuare il jeans giusto.
Le misure sono state prese su circa 65.000 donne in tutto il mondo per cercare di far sì che la vestibilità sia il più perfetta possibile.
Quanto è antiestetica e fastidiosa l’apertura che si forma dietro la schiena quando ci sediamo? Con questi capi pare che l’azienda sia stata attenta ad ogni minimo particolare.

In linea di massima ecco le caratteristiche fisiche per ogni jeans:

Lo Slight Curve è adatto alle figure più longilinee: definisce la vita e accentua le curve. Bacino modellato e cosce definite.

Il Demi Curve è la cornice  per le proporzioni femminili, segnando il punto vita.

Il Bold Curve è un omaggio alle vere curve, adattandosi ad esse e facendole rialtare.
Le taglie arrivano alla 50 circa, anche se alcuni modelli hanno un’elasticità più ampia. Non resta che entrare in un Levi’s store e provare a cercare il nostro jeans!

Sylvie Pariset

Commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteAd ognuna il suo cardigan!
Articolo successivoLa frutta e verdura a polpa bianca contro l’ictus
Sono nata in Francia ma vivo in Italia da 20 anni. Prima di diventare pubblicista, ho fatto l’insegnante di sport (ISEF) in Francia e l’attrice per 10 anni. Appassionata di salute e benessere, collaboro per Melarossa da 5 anni, scrivo soprattutto di fitness e gestisco la pagina Facebook. Mi piace molto il mio lavoro perché è molto creativo e abbiamo molti rapporti con gli utenti a cui cerchiamo di dare una mano per rimanere sempre positivi durante il loro percorso.