Home Moda curvy Coach Moda Cappotto: come scegliere il modello giusto per tua morfologia?

Cappotto: come scegliere il modello giusto per tua morfologia?

CONDIVIDI
cappotto, come trovare il modello giusto per la tua morfologia

La scelta del cappotto è molto importante perché è il capo che ti accompagnerà per una o più stagioni.  D’inverno, il cappotto è la prima cosa che si vede di te, quindi è il capo di abbigliamento che può mettere in risalto la tua silhouette e nascondere i chili in più se trovi il modello giusto per la tua morfologia. Ma come scegliere il cappotto perfetto? Quale taglio? Quale colore? Si possono seguire le tendenze?  Quante domande importanti!  Per sceglierlo bene, il giorno dell’acquisto,  indossa i capi che usi  nel tuo quotidiano, segui i nostri consigli moda e ricordati che  il migliore giudice è lo specchio!

Il cappotto giusto per la tua silhouette

Come tutte le donne, sogni di trovare un cappotto che allunghi la tua silhouette: prova diversi stili per individuare quello adatto a te e non avere fretta nel comprarlo.

Se sei bassa: evita i cappotti lunghi, meglio il cappotto dritto che arriva al ginocchio per mettere in risalto la gamba e soprattutto allungare la tua silhouette.  Sì anche a giacche, cappotti colorati,  giubbini di pelle e cappotti con maniche a kimono.  Se sei bassa e curvy, prediligi i cappotti sobri che arrivano a metà coscia ed evita i colori accesi. Scegli un cappotto dritto o a forma di trapezio con una cintura.

Se sei alta: cerca di rispettare le proporzioni. Sì ai cappotti  oversize che vanno di moda quest’anno! Se sei molto alta  (più di 1,75 m) e la tua altezza ti mette a disagio, puoi scegliere un modello corto sotto i fianchi provando cosi a “spezzare” la silhouette con due colori a contrasto come un jeans nero e un giaccone rosso. Se invece sei alta e curvy, opta per un modello con la cintura o una linea a trapezio.

Il consigli in più per le curvy: evita i volumi che ingrossano o accessori come cappuccio e bottoni: da preferire la zip. Quest’anno vanno di moda i cappotti con la cintura, che sono perfetti per te per nascondere la pancetta.

Da evitare: pellicce vere o finte, doppiopetto e giacconi.

La scelta del colore

Hai sicuramente un colore che ti dona: quindi non ti fermare solo al cappotto nero perché hai qualche chilo in più! Il colore del cappotto è molto importante perché è quello che colpisce al primo colpo d’occhio quando una persona ti incontra. Per sceglierlo tieni conto della tua morfologia ma anche del colore dei tuoi capelli, della tua carnagione, dei tuoi occhi. Sappi che un cappotto colorato ti può divertire all’inizio ma dopo 1 mese potresti odiarlo, quindi va bene se hai già dentro l’armadio dei cappotti classici con cui alternarlo, altrimenti è meglio scegliere un colore neutro che accompagnerà bene il tuo stile e non ti stancherà: sarà un valore sicuro da sfruttare per tutto l'inverno. Per il tocco di originalità, puoi sempre giocare con gli accessori.

La qualità del tessuto

Prima dell'acquisto, devi porti una domanda importante: cerchi un cappotto per tutti i giorni o da indossare ogni tanto? Per un cappotto che indosserai tutto l’inverno, puoi scegliere stoffe resistenti ma comunque calde come l’alpaca, il cachemire, la lana pura o non al 100%. Una percentuale di poliestere o di nylon può essere la benvenuta per rinforzare la qualità di alcune stoffe in quanto il nylon è una fibra molto resistente all’usura mentre il poliestere non si stropiccia facilmente.

La qualità del capo

Per verificare velocemente la qualità del cappotto che hai adocchiato, ecco 4 domande che ti devi fare prima dell’acquisto:

  • Le cuciture sono ben rifinite?
  • Un volta abbonato il cappotto, i bottoni si chiudono bene?
  • Come sono le spalline?
  • Va ritoccato il punto vita?

Se nel capo che ti piace ci sono difetti o dettagli che non ti convincono, meglio cercarne un altro.

L’importanza della lunghezza

Ci sono 3 criteri molto più importanti dei diktat moda da seguire: oltre alla taglia, anche il tuo stile di vita e la tua resistenza al freddo sono importanti.

Se sei una donna/madre attiva che passa tutta la giornata ad entrare, uscire della macchina, da casa o dall’ufficio, meglio puntare su una lunghezza  comoda sotto i glutei e scegliere tra mantella e giaccone.

Se sei una donna che cammina molto, scegli un modello ¾  ma evita i maxi cappotti: correresti il rischio di camminarci sopra e di cadere ogni volta che sali o scendi dall’autobus!

Se hai un lavoro che ti costringe a continui spostamenti, scegli un cappotto lungo e caldo che ti proteggerà dal freddo.

Ecco per te una selezione di cappotti di tendenza.

1Comptoir des cotonniers

2Malene birger

3New Look

4Violeta by Mango

5H&M

6Comptoir des cotonniers

7Violeta by Mango

8Comptoir des cotonniers

9Zara

10La Redoute

Commenti

CONDIVIDI
Articolo precedente3 maschere per il viso fai da te con le arance
Articolo successivoVanessa, -18 kg con Melarossa: "Non sembra una dieta"
Sono nata in Francia ma vivo in Italia da 20 anni. Prima di diventare pubblicista, ho fatto l’insegnante di sport (ISEF) in Francia e l’attrice per 10 anni. Appassionata di salute e benessere, collaboro per Melarossa da 5 anni, scrivo soprattutto di fitness e gestisco la pagina Facebook. Mi piace molto il mio lavoro perché è molto creativo e abbiamo molti rapporti con gli utenti a cui cerchiamo di dare una mano per rimanere sempre positivi durante il loro percorso.