Home Lifestyle Scrivi alla psicologa genitori/figli Problemi con la figlia mediana

Problemi con la figlia mediana

CONDIVIDI

Buonasera Dottoressa, sono una mamma di 3 figli, un maschio di 16 anni e due femmine di 10 e 8 anni. Sono preoccupata per mia figlia di 10 anni, perchè ha un carattere particolare: in casa non riesce ad andare d’ accordo con nessuno, nè con i fratelli nè con me e mio marito. E’ molto nervosa, sempre arrabbiata e nonostante io cerchi di prenderla sempre con le buone e di capirla, lei è molto ostile! Non so come comportarmi perchè spesso mi fa saltare i nervi anche se non vorrei e poi va finire che litighiamo. Ho bisogno di un consiglio. Grazie mille buona giornata. Simona

Cara Simona,

mi è in parte difficile rispondere alla sua domanda, poiché mi mancano un po’ di informazioni più approfondite del tipo: sono sempre stati così i rapporti con sua figlia, oppure sono cambiati e se si, da quanto tempo? Si è fatta delle ipotesi sul motivo per cui è sempre nervosa e arrabbiata con tutti? Quali sono i suoi rapporti fuori dal contesto familiare?

Nonostante questo, la prima cosa che mi viene in mente di dirle è che forse la “posizione” di sua figlia (è la mediana, ovvero non è né la prima né l’ultima figlia) non è per lei comodissima: ciò potrebbe suscitare in lei gelosie ad esempio nei confronti della sorella che è la più piccola di casa, oppure nei confronti del fratello essendo l’unico maschio di casa. Entrambi hanno una loro specificità, degna di attenzioni particolari: lei è “solo” la seconda. Se così fosse, l’unica modalità che sua figlia ha trovato per farsi vedere dalla famiglia è attraverso il suo atteggiamento oppositivo: è meglio litigare con mamma, con papà, con i fratelli, piuttosto che rimanere seconda, nell’ombra. Qualora questa ipotesi fosse giusta, le consiglierei di cercare di aiutarla nel dare anche a lei un posto “particolare” in famiglia valorizzandola nella sue capacità, nei suoi modi di essere e di esprimersi. Le faccio qualche esempio: se ha qualche dote particolare, cercare di valorizzarla; responsabilizzarla un po’ nei confronti della sorella, essendo lei più grande; assegnarle dei piccoli compiti anche in casa, insomma darle maggiori attenzioni. Forse è proprio questo che sua figlia sta cercando di ottenere attraverso il suo atteggiamento ostile.

Per qualsiasi dubbio non esiti nel ricontattarmi.

Cari saluti,

Dott.ssa Sara Silvan

Commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteLa sana alimentazione non va in vacanza!
Articolo successivoDomande sul sesso
Dottoressa in editoria e giornalismo, collaboro con Melarossa occupandomi della rubrica di moda curvy, con una posta dedicata, della rubrica di bellezza, di quella dei testimonial e della pagina Instagram di Melarossa. Scrivo articoli anche per altre sezioni del sito, insomma scrivo, scrivo e adoro farlo. Mi piace uscire, viaggiare, fare shopping, leggere, bere e mangiar bene, insomma tutto ciò che ruota intorno allo star bene con se stessi e con gli altri.