Home Lifestyle Scrivi alla psicologa genitori/figli Mia figlia mangia continuamente e diventa aggressiva se le dico di mangiare...

Mia figlia mangia continuamente e diventa aggressiva se le dico di mangiare meno

CONDIVIDI

Buongiorno, ho una figlia di 13 anni, è sempre arrabbiata, ha sempre fame e mangia in continuazione, quando le dico che deve iniziare a mangiare di meno diventa aggressiva. L'ho portata da una nutrizionista che le ha dato una dieta in cui mangiava di tutto, ad un tratto non ha voluto andarci più. Non so più cosa fare, per favore mi può consigliare come mi devo comportare? In attesa di una risposta, cordiali saluti Anna Maria

 

Risposta

Cara Anna Maria,

da quanto mi scrive, credo che sarebbe innanzitutto necessario approfondire alcuni aspetti: come mai sua figlia sente il bisogno di mangiare “in continuazione?”;  da dove deriva la rabbia che non credo sia rivolta specificatamente a lei ma che sia espressione di un disagio che avverte ma che non è capace di affrontare in altro modo; come mai l’interruzione dal nutrizionista?; quali sono state le motivazioni e le difficoltà per cui è scaturita una decisione simile?  Solo una volta  comprese queste domande, potremo avere un quadro un po’ più chiaro rispetto alla problematica che sua figlia esprime attraverso il cibo. Dal canto suo, di mamma, credo che sia utile aiutarla verso una maggiore comprensione rispetto a ciò che le sta succedendo piuttosto che continuare ad insistere solo sul piano “cibo”. A questo proposito le consiglierei di rivolgersi ad uno psicologo che si occupa di adolescenti e in particolar modo di disturbi legati all’alimentazione.

Mangiare in continuazione o smettere di mangiare, sono segnali di un disagio che affonda le radici in profondità e che necessita di ascolto e di comprensione per dare un senso a ciò che spesso viene visto come solo “fame di cibo”.

Cari saluti,

Dott.ssa Sara Silvan

Commenti