Home Lifestyle Genitori e Figli Sono incinta, che nausea!

Sono incinta, che nausea!

CONDIVIDI
come combattere la nausea in gravidanza

Come sopravvivere alla nausea in gravidanza? Ecco i nostri consigli.

La notizia di un bebè in arrivo ci rende raggianti, all’apice della felicità. Eppure le frequenti corse in bagno a causa di una nausea persistente a volte ci fanno dubitare delle nostre stesse emozioni. Che disastro! Non abbiamo ancora aperto gli occhi completamente, che già ci assale una gran voglia di vomitare.

E guai a parlare di mangiare, anche se gorgoglii e crampi allo stomaco farebbero pensare che siamo affamate.
L’unica vera consolazione è che passati i primi tre mesi questo brutto effetto collaterale sparirà e potremo goderci in tutta serenità uno dei momenti più belli della nostra vita.
Aspettando che passi, però, ecco alcuni utili consigli per alleviare le nausee mattutine.

Alimentazione

Evitare i cibi grassi sostituendoli con cibi insipidi, come latte scremato e fiocchi di mais, di solito ben tollerati e comunque molto utili perché arricchiti con vitamine e ferro.
Proviamo a fare piccoli spuntini a intervalli regolari, piuttosto che due pasti abbondanti, con alimenti molto digeribili …e se proprio non tollerate nient’altro provate con pane tostato, gallette di riso e cracker salati.

Menta, zenzero e molto altro

Per le amanti delle tisane, una buona camomilla potrebbe aiutare ad attutire le nausee. Ma non solo! Fra le più efficaci ci sono la menta, il cui aroma rinfrescante sembra contrastare quell’orribile sapore metallico in bocca che accompagna questo fastidioso disturbo, la melissa, ma soprattutto le foglie di lampone! Ebbene sì, queste foglie, a cui mai avremmo pensato, sembrano avere miracolose proprietà disintossicanti e astringenti, ma sono anche perfette per sconfiggere nausea e dolori mestruali.
Un altro rimedio, conosciuto ma poco utilizzato, è lo zenzero.

Possiamo comprare la radice e masticarne un pezzettino ogni volta che lo stomaco è in subbuglio, oppure possiamo grattarne una piccola quantità in una tazza di acqua bollente da bere dopo aver aspettato cinque minuti. E se il sapore è troppo forte, esistono in commercio capsule o biscotti aromatizzati che avranno lo stesso effetto calmante.

Uno stratagemma intelligente è anche quello di tenere sempre a portata di mano uno spicchio di limone tagliato da annusare o affidarsi all’aromaterapia: alcune gocce di olio essenziale di limone, cedro o lime in un diffusore renderanno gli ambienti in cui viviamo a prova di nausea!

Il ghiaccio

Poche ci pensano, ma un bel cubetto di ghiaccio può essere molto d’aiuto, non solo perché allevia i sintomi della nausea, ma anche perché contribuisce a reidratare un organismo provato, quando alla nausea si aggiunge anche il vomito.  In commercio esistono dei ghiaccioli studiati per le donne in gravidanza e aromatizzati (con aromi rigorosamente naturali!)  a pompelmo e mandarino, limone e menta, camomilla e arancia, lime e vaniglia, zenzero.

Luisa Carretti

Commenti
CONDIVIDI