Home Lifestyle Genitori e Figli “Quanto manca? Siamo arrivati?”

“Quanto manca? Siamo arrivati?”

CONDIVIDI

Quanto manca? Quando arriviamo? Secondo una ricerca olandese i bambini dopo appena 30 minuti di viaggio si annoiano. Affrontare un lungo viaggio può essere quindi un'impresa titanica. Come fare per smorzare le tensioni e lo stress? Basta organizzarti!

Partenza

Programma con strategia l'orario di partenza, adattandolo ai ritmi di veglia/sonno dei tuoi figli: metti in viaggio in prossimità del riposino pomeridiano o subito dopo cena.  Nel primo caso ti sarai assicurata almeno tre ore di tranquillità, nel secondo caso l'intero viaggio.

La borsa dei giochi
Prepara una borsa con libri (i suoi preferiti), colori, quaderni, libri di attività, qualche peluche o bambola e giochi di carte. Se hai deciso di viaggiare di giorno, occupalo con letture, disegni, giochi di ruolo. E organizzati con utilissimi strumenti pensati proprio per i viaggi in auto: un vassoio in legno completo di tasche per gomme, matite e colori che i bimbi possono poggiare sulle gambe per scrivere e disegnare (come questo) e borse multitasche da appendere al retro dei sedili anteriori e in cui puoi riporre tutto quello che serve al piccolo viaggiatore (un esempio qui).

Inventare giochi
Il paesaggio che scorre dal finestrino fornisce molti spunti per inventare dei giochi. A seconda dell'età di tuo figlio potrai fare il gioco del “cerca colore”, decidendo un colore e aggiudicandovi un punto ogni volta che a turno vedete una casa, una macchina, un albero, un fiore del colore scelto, oppure il “cerca oggetti” per bimbi più grandi. In base al tragitto che dovrai precorrere, decidi una lista di oggetti che il bambino dovrà cercare e individuare durante il viaggio e prima dell'arrivo per aggiudicarsi un piccolo premio (un bel gelato?).
Potrai inventare giochi di ogni tipo usando i numeri, le sillabe, il significato delle parole o le lingue.

Indovinelli, storie e scioglilingua
Inventa indovinelli per trovare una parola, un oggetto, un animale. I bambini li adorano e adorano anche inventarne a loro volta. Molto divertente è poi iniziare una storia e alternarti con i tuoi piccoli in un racconto che potrebbe durare all'infinito...o almeno sino alla fine del viaggio.

Musica e audiolibri
Mai dimenticare a casa i suoi cd preferiti. Nei momenti di stanchezza saranno un'ancora di salvezza per te che potrai delegare, a volte anche per un'intera ora, l'attività di intrattenimento. Gli audiolibri, poi, sono perfetti per catturare l'attenzione e allo stesso momento rilassare.

Cantare tutti insieme

Un'alternativa ai cd è quella di cantare tutti insieme le canzoni preferite dai tuoi piccoli oppure improvvisare un “karaoke facilitato”: metti una canzone e tutto ad un tratto abbassa il volume, chiedendo al nostro piccolo di continuare la frase.  Il divertimento è assicurato.

Busta delle sorprese

Un'idea molto divertente suggerita dal sito www.quantomanca.com è quella di preparare una piccola busta delle sorprese. Basta comprare piccoli giochi, non necessariamente costosi, e impacchettarli uno per uno.

Alimentazione
La noia porta a mangiare in continuazione. Come comportarti con i piccoli viaggiatori? Armati di borsa frigo e prepara delle vaschette di frutta lavata e tagliata o, soprattutto in estate, di carote, sedano e cetrioli. Evita la tentazione di snack salati e poco salutari. Tieni sempre a portata di mano una borraccia di acqua fresca e alcuni succhi di frutta. Se capita poi di essere in viaggio all'ora di pranzo o cena, piuttosto che fermarTi in autogrill, porta una bella focaccia fatta in casa condita semplicemente con olio o pomodoro oppure un gateau di patate ripieno di prosciutto e formaggio. Saranno entrambi nutrienti e soddisfacenti.

Luisa Carretti

Commenti