Home Lifestyle Genitori e Figli Primi dentini, che dolore!

Primi dentini, che dolore!

CONDIVIDI
primi denti bebe rimedi

Intorno ai sei mesi i primi dentini spuntano e fa male. Ecco i rimedi più comuni.

Non è il pancino, non è mancanza di sonno, non è sete e non sembra essere fame, ma allora perché si dispera? Intorno ai sei mesi (anche poco prima in alcuni casi) nostro figlio sembra irrequieto, si lamenta, piange, mette in bocca le mani o qualsiasi cosa riesca ad afferrare e la notte si sveglia spesso. La spiegazione è molto semplice: sta mettendo i primi dentini.

Un periodo difficile per lui perché può portare con sé effetti collaterali dolorosi o fastidiosi, come appunto il cambiamento di umore, ma anche febbre, diarrea, infiammazione delle gengive, aumento della salivazione, inappetenza, arrossamento della pelle delle guance e del collo. Per sopravvivere, oltre ad armarci di grande pazienza e comprensione, possiamo ricorre ad alcuni rimedi naturali.

Partiamo dal miele rosato: si può comprare in farmacia e viene usato per massaggiare la porzione di gengiva infiammata. Il suo effetto non è duraturo ed in più porta con sé lo svantaggio di essere costituito da una sostanza zuccherina, il miele appunto, che potrebbe favorire l’insorgere della carie.

Un rimedio molto antico consigliato dai medici antroposofi e dagli omeopati è la radice di viola: si tratta di una sezione di radice di Iris fiorentino levigata, e generalmente a forma di ciondolo, dalle proprietà calmanti, che i bambini possono facilmente impugnare, mordicchiare e succhiare. Lavandola sotto l’acqua corrente (senza sapone mi raccomando!) e lasciandola asciugare, si può usare per mesi.

Un altro rimedio naturale sono gli impacchi di acqua fredda e bicarbonato che, applicati con una garza sterile o un dito sulle gengive, hanno effetto disinfiammante, ma anche i gel e le pomate a base di ratania. Esistono poi supposte naturali a base di camomilla e belladonna, facili da trovare in farmacia.

Molto diffuse poi, soprattutto nel Nord Europa, sono le collanine di ambra naturale da mettere al collo del bambino non appena il periodo della dentizione inizia. La credenza popolare ha sempre attribuito a questa pietra proprietà terapeutiche calmanti, analgesiche e antinfiammatorie.

Tale credenza sembra avere un fondamento scientifico, visto che  è stato dimostrato che l’ambra, a contatto con un corpo caldo, rilascia piccole quantità di acido succinico, una sostanza che agisce come biostimolante e favorisce il riassorbimento di infiammazioni e dolori.

Isabella Quercia

Commenti
CONDIVIDI