Home Lifestyle Genitori e Figli Esami di maturità 2016: i consigli per affrontarli senza stress

Esami di maturità 2016: i consigli per affrontarli senza stress

CONDIVIDI
Esami di maturità 2016: consigli per gestire lo stress mangiando sano

Esami di maturità 2016: stanchezza, paura e stress accompagnano le tue giornate e e la bocciatura è un fantasma che popola i tuoi peggiori incubi. Questo significa che stai vivendo l’ansia da esame, una situazione che non tormenta solo te, ma ben 6 studenti su 10, che soffrono di stress pre esame!

Per scongiurare i cattivi pensieri ed evitare negativi effetti collaterali da maturità, non serve provare insieme ai tuoi amici fantasiosi e bizzarri rituali vodoo, bastano alcune semplici abitudini e un po’ di organizzazione.

Leggi i nostri consigli e terrai sotto controllo lo stress da esame!

Prima regola esami di maturità 2016: mangia sano ed equilibrato

È vero, passi dieci ore al giorno incollato alla sedia e non hai tempo da perdere. Ma il tuo cervello ha bisogno di energia per dare il massimo in una situazione di ansia da esame, dunque non saltare mai i pasti e, piuttosto che affidarti ad integratori che promettono di potenziare le prestazioni del tuo cervello, scegli con intelligenza ciò che metti nel piatto.

Pesce grasso per una memoria infallibile!

Il pesce grasso, come il salmone, è ricchissimo di acidi grassi essenziali come l’omega 3, un vero potenziatore naturale della tua memoria! Preferiscilo dunque agli altri pesci e nel periodo degli esami, mangialo almeno una volta al giorno!

Amidi per una riserva di energia

Nei giorni che precedono gli esami di maturità, e fino alla fine delle prove, consuma alimenti ricchi di amidi come riso, pasta, pane, cereali: farai scorta di energie per il tuo cervello ed il tuo corpo e sentirai meno sforzo.

Lo spuntino ideale per passare gli esami di maturità

 

Frutta, almeno tre volte al giorno

La vitamina C ti protegge, aiuta il tuo organismo ad assorbire ferro, vitamina E, acido folico e coopera nella sintesi di proteine, grassi e nell’assorbimento dei carboidrati. Insomma, un vero e proprio alleato per la tua salute in questo momento tanto delicato. Mangia quindi tanta frutta, tre volte al giorno, preferendo kiwi, frutti rossi, agrumi e terrai a bada lo stress pre esame.

Bevi tanto

L’idratazione migliora le prestazioni del tuo cervello! Mentre studi per gli esami, tieni sempre sulla scrivania una bottiglia d’acqua e ricordati di bere. In alternativa puoi preparare una bella limonata rinfrescante (vitamina C e acqua, cosa cerchi di meglio?), resa ancor più gustosa da qualche fogliolina di menta fresca. Bevi con moderazione caffè e tè, gli eccitanti potrebbero peggiorare la tua ansia!

Seconda regola esami di maturità 2016: dormi bene

Mantieni il ritmo e vai a letto appena sei stanco

Andare al letto e svegliarsi sempre alla stessa ora è un’abitudine che aiuta a riposare bene, scongiura il cattivo umore, riduce la sensazione di sforzo e ti mantiene in salute! Cerca, quindi, di mantenere il ritmo e soprattutto di non tirare troppo la corda: se sei stanco, vai a dormire. Ai primi segnali di sonno, asseconda il tuo corpo entro i primi quindici minuti, se tardi la voglia di dormire scappa via e dovrai aspettare il ciclo successivo, 90 minuti dopo.

Se non ti addormenti subito, non entrare in ansia

Ti giri nel letto senza prendere sonno. Una sensazione che abbiamo provato tutti, soprattutto nei periodi di grande stress e preoccupazione, come quelli degli esami. La conseguenza è che insieme all’insonnia crescono l’ansia e il nervosismo. Per evitarlo non restare steso a letto: alzati, sfoglia un libro, bevi un bicchiere d’acqua o ascolta della musica rilassante. E non appena senti le palpebre appesantirsi, corri a letto, il sonno è arrivato!

Prepara il sonno

Ci sono alcune buone abitudini da seguire: mai eccitanti dopo le ore 15:00, evita i sonniferi, a fine giornata dedicati ad attività calme e rilassanti (no dunque ai giochi al computer, al lavoro intellettuale e alla luce troppo forte) e mantieni calda e ben arieggiata la tua stanza. Tieni le lenzuola sempre pulite e, quando vai a letto, fai in modo che la camera sia sufficientemente buia: l’ormone del sonno, la melatonina, si rilascia solo in ambienti senza luce.
Per ridurre lo stress pre esame e stimolare il sonno, può esserti molto utile, fare qualche esercizio fisico durante la giornata, ma mai subito prima di andare a dormire.

Una cena leggera e una buona colazione

Per assicurarti il riposo, fai una cena leggera (mai saltarla!) preferendo cibi come pasta, riso, pane e patate, che contengono glucidi cosiddetti lenti: saranno consumati dall’organismo più lentamente e tu dormirai bene.
La colazione al contrario deve essere dinamica: luce forte, qualche esercizio di stretching e un’alimentazione ricca e abbondante. Comincerai la giornata di studio per gli esami con una grande carica!

La siesta

Mentre ti prepari agli esami di maturità, concediti un riposino di massimo 20 minuti subito dopo pranzo, soprattutto quando fa caldo. Può esserti utile per ricaricarti e mantenerti attivo per il resto della giornata.

Terza regola per gli esami di maturità 2016: organizzazione

Pianificare

La disorganizzazione è fonte di stress e confusione. Prendi carta e penna e programma tutte le tue attività: cosa studiare, quando farlo e quando ripetere. Inserisci nel tuo piano anche il tempo che vuoi dedicare allo svago e allo sport. Non puoi pensare solo agli esami: una distribuzione equilibrata degli impegni ti aiuterà ad avere risultati migliori.

Revisioni: Internet ti aiuta!

Internet oggi ti offre un’occasione che i tuoi genitori non hanno avuto: ritrovare le prove degli anni precedenti, scambiare appunti e consigli con altri candidati, completare le tue conoscenze con approfondimenti. Su Studenti.it, ad esempio, puoi trovare tutte le tracce degli esami di maturità degli ultimi anni e un forum molto seguito, maturita.studentville.itche invece ti dà degli ottimi consigli sugli errori da evitare durante le prove. Insomma, Internet può essere un ottimo alleato per gli esami di maturità 2016, se usato in modo astuto!

Luisa Carretti

Commenti