Home Lifestyle Genitori e Figli Le soluzioni per far mangiare bene tuo figlio!

Le soluzioni per far mangiare bene tuo figlio!

CONDIVIDI

Mangiare è un’arte che si apprende giorno dopo giorno con l’aiuto di una guida, che per tuo figlio sei tu. Non sempre è facile, per mille svariati motivi: perché torni tardi la sera e il cibo pronto è una soluzione veloce e poco faticosa, perché le tentazioni fra merendine, patatine e caramelle sono tantissime e fai fatica a spiegare al tuo bambino che è importante nutrirsi bene per crescere forti.

Eppure le soluzioni per migliorare l’alimentazione del tuo piccolo sono tante e neanche poi così difficili: leggi le nostre idee e comincia subito, vedrai che i risultati non tarderanno ad arrivare!

Cucina tu

Cucinare cose semplici, che ti portano via poco tempo ma sono comunque genuine, non richiede poi uno sforzo così grande. Sarà un ottimo esempio da dare al tuo piccolo e ne trarrai beneficio anche tu, perché cucinare è il segreto del benessere.

Al mercato!

Pensa che divertimento fare la spesa insieme, scoprire i singoli alimenti, toccarli con mano e  imparare a riconoscerli. Cestino alla mano, la visita al mercato si può trasformare in una divertente avventura a caccia di frutta e verdura fresca, arricchita dai tuoi racconti sulle origini di fragole, bietola, patate o banane. Il tutto condito con un po’ di fantasia e qualche curiosità. I sensi del tuo bambino si risveglieranno, garantito!

Siamo tutti chef!

Cosa c’è di meglio di mettersi ai fornelli per imparare ad apprezzare quello che abbiamo nel piatto? Cappello e grembiule, chiama a raccolta i tuoi bimbi e coinvolgili mentre cucini il pranzo o la cena. Ognuno avrà il suo bel da fare fra mescolare, misurare, versare e che meraviglia vedere i singoli ingredienti trasformarsi magicamente in un primo delizioso! Giorno dopo giorno susciterai la loro curiosità e l’interesse per l’alimentazione. E a tavolo l’entusiasmo sarà straripante.

Variare è la regola!

La monotonia non stuzzica la fantasia ed è il vero freno all’apprendimento dei piaceri dell’alimentazione. Variare è invece l’unico modo per insegnare al tuo bambino a mangiare di tutto e scoprire dei nuovi sapori. Non forzarlo però a mangiare piattoni stracolmi, già dal primo assaggio. Fai porzioni piccole e lasciagli il tempo di familiarizzare con i nuovi sapori: poco a poco imparerà ad integrare con più facilità i nuovi alimenti.

Bibite e dolciumi con moderazione

Come resistere ad una bella bevanda gassata e ad uno snack dolce? Il mondo dei bambini è fatto anche di questo, ma grazie a te tuo figlio imparerà che gli uni e gli altri devono essere consumati con moderazione e in occasioni speciali. Evita, ad esempio, di accompagnare i pasti con bevande gassate e sciroppi e abitualo a bere il più possibile acqua.

4 pasti al giorno

Rispetta questa regola di base! Il bambino sino all’adolescenza ha bisogno di quattro pasti al giorno, che sono la colazione, il pranzo, la merenda e la cena.
Una dieta è equilibrata se durante la giornata si mangia in modo sano ed equilibrato.
Cerca di definire degli orari fissi e regolari per ogni pasto e controlla la quantità di cibo che mangia tuo figlio. Non lo sgridare, ma lascia che impari ad ascoltare il suo stomaco ed evita di fargli una colpa se la sera mangia poco. Il pasto più importante della giornata è la colazione: assicurati che sia ricca ed abbondante.

Luisa Carretti

Commenti
CONDIVIDI