Home Lifestyle Genitori e Figli Latte materno, sano e sostenibile

Latte materno, sano e sostenibile

CONDIVIDI

Le mamme italiane sono brave ad allattare, lo dice Nutrintake, studio italiano condotto su un campione di 400 bambini italiani dai 6 ai 36 mesi. Secondo questa analisi, quasi l'80% delle madri italiane allatta al seno il proprio bambino fino a 6 mesi, la metà continua fino al compimento del primo anno, quasi il 20% fino a 2 anni e il 9% oltre i 25 mesi.

Le campagne pro-allattamento al seno condotte dal sistema sanitario nazionale e da associazioni come la Leche League o IBFAN hanno quindi funzionato: anche in Italia sembra essersi invertita una tendenza che fino a pochi anni fa vedeva le donne preferire l'allattamento artificiale.

Ma perché allattare fa bene al bambino, alla mamma e al portafogli? Ecco 5 buone ragioni:

  • Allattare al seno fa crescere il tuo bambino forte e sano

Il latte materno è un alimento vivo,  perché si adatta gradualmente alle necessità del tuo bambino   ed è ricco dei nutrienti necessari per la sua crescita, come il ferro, il calcio e le vitamine C e D. In più è altamente digeribile, per la presenza di enzimi come la lipasi necessaria al bimbo che ancora non ha sviluppato la produzione di bile e succhi pancreatici.

La grande quantità di anticorpi che contiene aiuta a fortificare il sistema immunitario, diminuendo il rischio di infezioni respiratorie e sviluppo di allergie.
In più l'allattamento al seno diminuisce il rischio di incidenza di gastroenteriti,  migliora lo sviluppo dell'intestino, potenzia la vista, lo sviluppo psicomotorio e riduce il rischio di occlusioni.

  • Allattare al seno aiuta a prevenire il cancro nei bimbi

Lo ha rivelato una recente ricerca condotta presso l'Università di Haifa, Israele, su due gruppi di bambini, uno che era stato allattato in modo esclusivo al seno fino al quarto mese e un gruppo che aveva smesso prima di quella età. Secondo gli studiosi, le probabilità di ammalarsi di cancro fa quelli esclusivamente allattati al seno era inferiore del 40%.

  • Allattare al seno ti protegge

Mentre allatta al seno il bambino stimola le contrazioni intrauterine, aiutando l'utero a ridursi e tornare delle dimensioni normali e la mamma a non avere grosse perdite di sangue.
Alcuni studi, inoltre, hanno ipotizzato che l’allattamento al seno riduce il rischio di osteoporosi dopo la menopausa e contribuisce a ridurre del 20% il rischio di cancro al seno nella pre-menopausa e all’ovaio.

  • Allattare al seno ti fa stare in forma

Quando allatti bruci calorie. Ti servirà per ritornare in forma più velocemente di chi allatta artificialmente, senza dover ricorrere a diete.

  • Allattare al seno ti fa risparmiare

    Cosa c'è di più conveniente del latte materno? Non costa nulla, è sempre disponibile e alla giusta temperatura.

  • Allattare al seno è sostenibile

Se scegli la natura, non contribuisci allo sfruttamento di risorse ed energie per la produzione di latte artificiale, derivato dalla disidratazione del latte vaccino, ma anche di biberon, tettarelle, carta, cartone per gli imballaggi e altri accessori per cui è necessario utilizzare silicone, plastica o vetro.

Commenti