Home Lifestyle Genitori e Figli "Da settembre sarò una mamma più..."

"Da settembre sarò una mamma più..."

CONDIVIDI
gestione el tempo con i figli

La fine dell'estate sembra il momento in cui ognuno di noi fa un bilancio dell'anno trascorso e, con la fine delle ferie e in vista della ripresa della quotidianità fatta di lavoro, scuola, palestra, decide quale strada prenderà la sua vita: cambiare lavoro, città o casa, riallacciare rapporti ormai persi, rivelarsi alla persona amata, sposarsi.

Per quanto riguarda noi mamme, spesso il campo delle riflessioni e dei buoni propositi si restringe alla famiglia e al tipo di relazioni, ma anche di spazi intesi come tempo per noi e per i nostri cari, che vorremmo avere. E il quadro che ne esce fuori è sempre quello di donne divise fra l'amore smisurato per i propri figli e il desiderio di non perdersi, di non dimenticare chi sono e cosa vogliono per se stesse.

A differenza delle mamme di qualche generazione fa, oggi sai benissimo che la tua serenità è fondamentale per la felicità e l'equilibrio familiare. Proprio come rivela il nostro sondaggio con la vittoria schiacciante (con il 35, 3% dei voti) del proposito di essere “una mamma che non dimentica di essere una donna: è importante prendersi cura dei propri figli, ma per l'armonia della famiglia conta molto anche “coccolare” il loro papà!”.

Ma non basta. La voce diretta della mamme che abbiamo intervistato mette in evidenza un'esigenza in più, cioè quella di realizzarsi anche al di fuori della famiglia.

Così afferma Simona, mamma di un bimbo di quattro anni e insegnante di inglese: “da settembre riprenderò a lavorare di più rispetto a quanto ho fatto dalla nascita di mio figlio. Ora lui è più grande e siamo entrambi più indipendenti... La mamma più gratificata sarà più serena.”

E come lei anche Chiara, mamma di una bimba di tre anni, dice di aspettare l'autunno con ansia perché per lei significa crescita e cambiamento: “Mia figlia comincerà la scuola materna ed io devo impegnarmi a ritrovare la mia forma fisica, che ho perso facendo una vita meno sportiva...ma piena d'amore!”

Ritrovarsi dunque come donne che amano, hanno desideri e aspirazioni senza però dimenticare di restare sempre e comunque mamme: “ho deciso di rimettermi in gioco iscrivendomi ad un corso di recitazione, uno dei miei sogni nel cassetto da tanto tempo”, racconta Irene, impiegata e mamma di due bimbi di 5 anni e 8 mesi, ma intanto si ripromette di assecondare il desiderio della figlia più grande di seguire un corso di danza e di frequentare più spesso altre mamme, per dare la possibilità al più piccolo di interagire con altri bimbi della sua età.

Proprio come Alessandra, arte terapeuta impegnata nel sociale e mamma di un bimbo di 9 anni: “vorrei frequentare un corso di yoga, ma anche riuscire ad organizzare tutte le attività extra scolastiche di mio figlio.” Ma Alessandra, come Arianna, insegnante di inglese e mamma di due bimbe, e Silvia, giornalista e mamma, si interrogano anche sulla qualità del tempo e del rapporto che hanno con i loro figli.

Così Alessandra si ripromette più pazienza, soprattutto nell'aiutare il suo bimbo a fare i compiti, Arianna si ripromette di trascorrere maggior tempo di qualità, soprattutto con la più grande delle figlie, “facendo lavoretti manuali, cucinando insieme e quest'anno addirittura aggiungendo un po' di inglese insieme a me, o con un piccolo gruppo di bambini. Credo che sarà già impegnativo cercare di essere serena anche nei momenti di stress che con l’inizio della scuola elementare di una e del nido dell’altra non mancheranno ahimè!!!”.

Silvia infine ha deciso di sottrarre tempo al lavoro “vorrei correre di meno". Ho sempre seguito io mia figlia, ma con il cellulare in mano per chiamate di lavoro e non voglio che succeda più. Fra aprile e giugno non so quanti lavori ho fatto ed ero sfinita. Voglio riorganizzare il mio tempo e porre un limite alla mia eclettismo. Dall'inizio della scuola riprenderò dapprima con i ritmi di mia figlia e delle sue attività, solo secondariamente con quelli del mio lavoro.”

Luisa Carretti

Commenti